Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 22 SETTEMBRE 2021
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Vaccini Covid. Giani: “Eterologa per gli over 60? Solo se lo dice il medico”


Giani rassicura: “Tutti si possono sentire tranquilli, perché il rendimento immunologico di AstraZeneca o di J&J è ottimale oltre i 60 anni. Quindi non vedo perché si debba modificare soprattutto quando uno ha già fatto la prima dose di AstraZeneca”. Il presidente poi torna a parlare di immunità di gregge: “Arrivare a settembre a quei 2,9 milioni di vaccinati” in Toscana “è l’immunità di gregge”.

02 LUG - La vaccinazione eterologa per gli over 60 è possibile solo in caso di indicazione medica. A precisarlo è il presidente della Regione, Eugenio Giani, a margine di una conferenza stampa: “Laddove il medico certifica che dal punto di vista medico si rende opportuna perché ci sono state delle controindicazioni derivanti dalla prima dose o ci sono documentate situazioni che la persona ha messo in evidenza, sì - segnala Giani - ma queste sono eccezioni”.

D’altro canto in linea generale, assicura Giani, “tutti si possono sentire tranquilli, perché il rendimento immunologico di AstraZeneca o di Johnson&Johnson, che ho fatto io, è ottimale oltre i 60 anni. Quindi non vedo perché si debba modificare soprattutto quando uno ha già fatto la prima dose di AstraZeneca”.

“Abbiamo garantito, lo dico formalmente, che nessuno in Toscana a differenza che in altre regioni abbia dovuto rinviare la prenotazione nel mese di luglio“, spiega ancora Giani a margine della presentazione della nuova App salute, in merito all’andamento della campagna di vaccinazione contro il Covid. “È evidente- aggiunge - che questo sta nel rapporto che ho con il generale Figliuolo e nelle rassicurazioni che già avevo prospettato una quindicina di giorni fa. Avevo visto che c’erano dubbi su questo, oggi possiamo fugare ogni dubbio. Consentiamo a tutti i toscani che hanno prenotato a luglio di poter vivere la propria vaccinazione”.


L’integrazione delle dosi, avverte tuttavia, “non è tale da poterci far fare il numero di dosi che avevamo fatto a giugno, però sono convinto che l’obiettivo di arrivare all’immunità di gregge che sta, a seconda delle teorie, nel 75-80% delle persone vaccinate sia sicuramente raggiungibile“. Secondo i calcoli di Giani fra luglio, agosto e settembre in media dovrebbero esserci altri 350 mila somministrazioni al mese di prime dosi in Toscana. Questo significa, avverte il governatore, “arrivare a settembre a quei 2,9 milioni di vaccinati che per una popolazione di 3,668 milioni di abitanti è l’immunità di gregge”.

Intanto in Toscana il portale delle prenotazioni resta chiuso sia per gli under 60 che per gli anticipi dei richiami. Spiega il governatore: “Ad oggi- sostiene- abbiamo una situazione estremamente precisa. Abbiamo razionalizzato tutte le prenotazioni nel mese di luglio. Se apriamo il portale per anticipare la somministrazione di seconde dosi questo equilibrio si turba. Quindi cerchiamo per questi 4-5 giorni di tenere la situazione così com’è“. Non dovrebbe trattarsi, dunque, di una sospensione sine die. Ben presto potrebbero riprendere le prenotazioni e gli annessi cambi di data.

Almeno questo è l’auspicio di Giani: “Quando vedremo che la situazione è assestata– evidenzia- riaprendo il portale saranno possibili anche quelle modifiche perché nel frattempo qualcuno magari avrà rinunciato e allora qualcun altro potrà subentrare”. Di conseguenza, promette, “apriamo il portale quando vediamo che non siamo in una situazione ‘full’ come oggi, ma che ci sono degli spazi per anticipare o modificare. Per ora chiediamo a tutti di avere pazienza, perché con questo meccanismo abbiamo garantito di non dover far slittare dosi che erano state prenotate per luglio”.

In Toscana sono 58 i nuovi casi di Coronavirus su 12.519 test. Lo riferisce in un post su Facebook il presidente della Regione. Nelle ultime 24 ore risultano effettuati 4.785 tamponi molecolari e 7.734 test antigenici rapidi.

Pertanto il tasso dei nuovo positivi è dello 0,46% in relazione al numero dei tamponi e dell’1,4% sulle prime diagnosi. Prosegue nel frattempo anche la campagna vaccinale, che in Toscana ha raggiunto 3.105.938 dosi somministrate.

02 luglio 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy