Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 25 SETTEMBRE 2017
Campania
segui quotidianosanita.it

Campania. Asili nido negli ospedali. Si parte dal Cardarelli, dall’Ospedale del Mare e dal San Giovanni di Dio Ruggi D'Aragona

Il progetto, promosso dalla Regione, prevede che i servizi accolgano sia i figli dei dipendenti degli ospedali che i bambini di coloro che devono recarsi in ospedale per qualche prestazione o per visitare parenti o conoscenti ricoverati. L’obiettivo è “favorire la genitorialità e la conciliazione dei tempi famiglia e lavoro”.

12 LUG - “Il progetto lanciato dalla Regione Campania e fortemente voluto dal Presidente Vincenzo De Luca, passa alla fase operativa: sono state già accolte e passano alla fase operativa le prime richieste per realizzare asili nido aziendali e/o ludoteche in tutti gli ospedali della Regione”. Lo annuncia la Regione Campania spiegando che da subito partiranno i progetti nelle strutture Ospedaliere del Cardarelli, dell'Ospedale del Mare e San Giovanni di Dio Ruggi D'Aragona.

L’obiettivo è “favorire la genitorialità e la conciliazione dei tempi famiglia e lavoro”.

L’iniziativa infatti, “è ispirata dalla volontà di offrire alle famiglie maggiori servizi per i propri figli, con maggior bilanciamento quindi tra famiglia e lavoro, venendo incontro soprattutto alle esigenze delle donne e garantendo inoltre l'evoluzione del bambino in un contesto che faciliti l'attività lavorativa delle mamme ed il rapporto naturale con i figli”.

Il servizio accoglierà sia i figli dei dipendenti degli Ospedali ma potrà essere anche ospitare bambini con un servizio di “baby-stop” per coloro che devono recarsi in ospedale per prestazioni sanitarie oppure per visitare parenti o conoscenti ricoverati.


Le risorse, chiarisce l’assessore alle Pari opportunità, Chiara Marciani, saranno utilizzate per l'allestimento/adeguamento degli spazi già disponibili presso le strutture ospedaliere nonché per la gestione del servizio.

Ogni struttura offrirà servizi per l'età 0-3 anni e/o 3-12 anni con un orario di apertura utile a coprire fino a due turni di lavoro e potrà accogliere dai 20 ai 50 bambini.

“Con queste nuove strutture – ribadisce la nota regionale in chiusura - si va a rafforzare la capacità di dare una risposta concreta alle esigenze delle famiglie, e soprattutto alle donne lavoratrici, che con maggiore facilità potranno trovare un equilibrio tra l’attività lavorativa e la cura dei figli, in particolare quando sono ancora in tenera età”.

12 luglio 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Campania

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Contatti
info@qsedizioni.it


Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy