Quotidiano on line
di informazione sanitaria
18 NOVEMBRE 2018
Campania
segui quotidianosanita.it

Napoli. Aggrediti 5 medici e infermieri da un paziente che stavano soccorrendo

L’episodio è avvenuto questa mattina attorno alle 11 all’ospedale Vecchio Pellegrini. Il paziente è uno straniero che era stato trasportato dal 118. Non sono ancora chiare le dinamiche.

08 APR - Un extracomunitario trasportato dal 118 nel pronto soccorso dell'ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli ha aggredito 5 tra medici e infermieri che lo stavano soccorrendo. Il fatto è avvenuto questa mattina intorno alle 11 e a renderlo noto è il rappresentante Uil Fpl Antonio Eliseo. L'aggressore, spiega ancora Eliseo, si è poi scagliato contro il desk del pronto soccorso danneggiando i computer prima di essere fermato dalle forze dell'ordine. 
 
A uno dei 5 feriti è stato diagnosticato un sospetto trauma cranico ed è stata disposta una tac, mentre per gli altri la prognosi è compresa tra i 3 e i 5 giorni. "Siamo in prima linea senza adeguate tutele - dichiara Eliseo - e siamo costretti a lavorare insieme ai medici sotto continua pressione. Negli ultimi 2 mesi si sono verificati 6 episodi del genere, così non si può andare avanti. Le violenze devono finire".  
 
Fonte: Adn Kronos

08 aprile 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Campania

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy