Quotidiano on line
di informazione sanitaria
23 SETTEMBRE 2018
Cronache
segui quotidianosanita.it

Anelli (Fnomceo): “È come se avessero imprigionato tutti i medici del mondo”

31 GEN - “È inaccettabile che il Presidente e il Consiglio dell’Ordine dei Medici turco siano stati imprigionati per aver definito la guerra come un problema di salute pubblica, che causa danni irreparabili a livello fisico, psicologico, sociale ed ambientale”. A denunciare l’arresto, avvenuto ieri, del board della Turkish Medical Association (TMA), l’omologo del nostro Ordine dei Medici, è ora il Comitato Centrale della Fnomceo (la Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri), per voce del presidente Filippo Anelli.
 
L’arresto è solo l’atto finale di una lunga campagna intimidatoria messa in opera dal governo turco contro la TMA negli ultimi anni.

“È compito del medico tutelare la salute individuale e collettiva – continua Anelli -: conseguenza lampante e ineludibile è che il medico non possa che essere a favore della pace, come prima condizione di garanzia della dignità e della salute psicofisica dell’uomo e della società. È perciò ancora più grave che i colleghi della TMA siano stati arrestati per aver adempiuto a un loro dovere fondamentale, per aver dato attuazione a un principio fondante della nostra professione. Questo atto va ben oltre la censura, ben oltre il limite della libertà di espressione: è come se si fosse voluto annientare il significato stesso dell’essere medico e l’essenza dell’Ordine. È come se il Governo turco avesse imprigionato tutti i medici. Perciò ci uniamo all’Associazione medica mondiale (WMA), a tutte le Associazioni mediche e istituzioni europee e internazionali per chiedere la liberazione immediata dei nostri colleghi e la cessazione di ogni intimidazione, e invitiamo tutti a unirsi alla campagna sui social, con l’hashtag #supportTMA”.

31 gennaio 2018
© Riproduzione riservata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy