Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 18 LUGLIO 2018
Cronache
segui quotidianosanita.it

Mondiali di calcio in Russia: ecco i video dell’Oms per promuovere tra i tifosi i migliori stili di vita

L’Organizzazione mondiale della Sanità ha realizzato tre video che saranno proiettati prima e durante i mondiali di calcio, ma anche durante il normale campionato russo (l’esperienza sarà ripresa anche in altri stati) per raggiungere gli appassionati di calcio e promuovere una vita più sana e più attiva.

15 GIU - Dopo i consigli dell’ECDC (il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie) per la salute di chi segue in Russia i campionati del mondo di calcio, ecco l’Oms, che all’inizio della manifestazione prende la palla al balzo – è il caso di dirlo – per diffodere messaggi positivi sull’educazione alla salute.

E lo fa realizzando una serie di video, stata prodotta congiuntamente da Oms, dal Ministero della Salute della Federazione Russa e dal Comitato Organizzatore Locale della Coppa del Mondo di Russia 2018.

È una delle tante attività comuni che verranno implementate in tutto il mondo. La campagna è stata lanciata mostrando uno dei video allo stadio Spartak (Otkritie Arena, capacità 45.000 spettatori) a Mosca, nella Federazione Russa.

La campagna è composta da 3 video (in russo con i sottotitoli in inglese), ognuno dei quali affronta un problema chiave per la salute:

Uso del tabacco: l'uso del tabacco è una delle scelte di vita più dannose. L'Oms ha stimato che l'uso del tabacco è attualmente responsabile del 16% di tutti i decessi negli adulti con più di 30 anni nella Regione Europea dell'OMS, con molti di questi decessi che si verificano prematuramente.


SE FUMI SEI IN FUORIGIOCO

Eccessivo consumo di sale: l'eccessivo consumo di sale è fortemente associato allo sviluppo di malattie cardiovascolari. Mangiando meno sale e rimanendo nei limiti del massimo raccomandato - 5 grammi al giorno - puoi proteggere la tua salute e ridurre significativamente il rischio di sviluppare malattie non trasmissibili (NCD).

ESSERE IPEREMOTIVI, NON IPERTENSIVI

Inattività fisica: l'attività fisica è una parte vitale di uno stile di vita sano e l'assenza di esso può portare a conseguenze gravi. Agendo e raggiungendo il minimo consigliato di attività fisica a settimana - 150 minuti di moderata e / o 75 minuti di attività fisica vigorosa - puoi proteggere la tua salute, migliorare il tuo benessere e ridurre considerevolmente il rischio di sviluppare diverse condizioni associate.

ADORI IL CALCIO: SII ATTIVO

I video saranno presentati in molte occasioni durante il mese che porta alla Coppa del Mondo, e anche per i tifosi durante il Campionato Nazionale Russo e la Coppa del Mondo stessa.

L'Oms invita tutti a condividere i video e, nello spirito dello sport, a prendersi cura della propria salute.

15 giugno 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy