Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 11 DICEMBRE 2018
Cronache
segui quotidianosanita.it

Mondiali di calcio in Russia: ecco i video dell’Oms per promuovere tra i tifosi i migliori stili di vita

L’Organizzazione mondiale della Sanità ha realizzato tre video che saranno proiettati prima e durante i mondiali di calcio, ma anche durante il normale campionato russo (l’esperienza sarà ripresa anche in altri stati) per raggiungere gli appassionati di calcio e promuovere una vita più sana e più attiva.

15 GIU - Dopo i consigli dell’ECDC (il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie) per la salute di chi segue in Russia i campionati del mondo di calcio, ecco l’Oms, che all’inizio della manifestazione prende la palla al balzo – è il caso di dirlo – per diffodere messaggi positivi sull’educazione alla salute.

E lo fa realizzando una serie di video, stata prodotta congiuntamente da Oms, dal Ministero della Salute della Federazione Russa e dal Comitato Organizzatore Locale della Coppa del Mondo di Russia 2018.

È una delle tante attività comuni che verranno implementate in tutto il mondo. La campagna è stata lanciata mostrando uno dei video allo stadio Spartak (Otkritie Arena, capacità 45.000 spettatori) a Mosca, nella Federazione Russa.

La campagna è composta da 3 video (in russo con i sottotitoli in inglese), ognuno dei quali affronta un problema chiave per la salute:

Uso del tabacco: l'uso del tabacco è una delle scelte di vita più dannose. L'Oms ha stimato che l'uso del tabacco è attualmente responsabile del 16% di tutti i decessi negli adulti con più di 30 anni nella Regione Europea dell'OMS, con molti di questi decessi che si verificano prematuramente.


SE FUMI SEI IN FUORIGIOCO

Eccessivo consumo di sale: l'eccessivo consumo di sale è fortemente associato allo sviluppo di malattie cardiovascolari. Mangiando meno sale e rimanendo nei limiti del massimo raccomandato - 5 grammi al giorno - puoi proteggere la tua salute e ridurre significativamente il rischio di sviluppare malattie non trasmissibili (NCD).

ESSERE IPEREMOTIVI, NON IPERTENSIVI

Inattività fisica: l'attività fisica è una parte vitale di uno stile di vita sano e l'assenza di esso può portare a conseguenze gravi. Agendo e raggiungendo il minimo consigliato di attività fisica a settimana - 150 minuti di moderata e / o 75 minuti di attività fisica vigorosa - puoi proteggere la tua salute, migliorare il tuo benessere e ridurre considerevolmente il rischio di sviluppare diverse condizioni associate.

ADORI IL CALCIO: SII ATTIVO

I video saranno presentati in molte occasioni durante il mese che porta alla Coppa del Mondo, e anche per i tifosi durante il Campionato Nazionale Russo e la Coppa del Mondo stessa.

L'Oms invita tutti a condividere i video e, nello spirito dello sport, a prendersi cura della propria salute.

15 giugno 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy