Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 15 OTTOBRE 2021
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Anaao: “Bene ritiro emendamenti. Ora Governo non penalizzi i medici”


07 MAR - L’Anaao Assomed valuta positivamente l’accordo raggiunto tra Governo e forze politiche per il ritiro degli emendamenti sulla attività intramoenia presentati al ddl governo clinico, apprezzando la volontà della Commissione Affari Sociali della Camera di non bloccare l'iter del provvedimento, al suo esame da quasi tre anni.

Ora, però, aggiunge il sindacato in una nota, “il provvedimento governativo ad hoc annunciato dal Ministro della salute deve garantire il diritto dei cittadini alla libera scelta del medico curante insieme con quello dei medici e dirigenti sanitari all’esercizio della libera professione, contemperando principi ordinamentali, generalizzati e prevalenti, con tempi e modalità organizzative coerenti con le condizioni delle singole Regioni. Il che vuol dire assicurare in tutta Italia la disponibilità di spazi ed orari dignitosi per cittadini e medici, tecnologia necessaria, adeguata organizzazione di supporto, per portare l’istituto nella gestione ordinaria delle aziende sanitarie con un profilo omogeneo dal punto di vista giuridico-organizzativo se non spaziale”.

Per l’Anaao “un nuovo intervento legislativo che voglia sistematizzare quanto già prodotto in materia, da Contratto di lavoro, Legge 120/2007, accordo Stato-Regioni del 2010, deve anche individuare meccanismi di controllo e sanzioni a carico di tutti i componenti della filiera di responsabilità per ridurre la possibilità di inadempienze, comportamenti opportunistici o vere e proprie truffe ai danni di tutti”.

 
L’Anaao Assomed si dichiara quindi “disponibile al confronto per l’individuazione di procedure che assicurino massima trasparenza”, ma anche “decisa ad opporsi fermamente a qualunque soluzione che finisca con il penalizzare i medici e dirigenti sanitari, negando o rendendo virtuale un diritto sancito da leggi e contratti. La conseguente fuga dal rapporto esclusivo o verso la quiescenza – conclude la nota del sindacato - finirebbe proprio con il danneggiare quel servizio sanitario che si vuole e si deve difendere”.
 

07 marzo 2012
© Riproduzione riservata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy