Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 25 FEBBRAIO 2017
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Manovra. Corte dei conti: “Bene Governo su finanziamento sanità. Ma attenzione a immobilismo dei fondi vincolati”

Il presidente Arturo Martucci di Scarfizzi in audizione sulla Manovra oggi presso la Commissione riunite Bilancio di Camera e Senato evidenzia il pericolo dei fondi vincolati: “Può esporre al rischio di un immobilizzo delle risorse”. E poi rileva: “Il vincolo di destinazione di parte delle risorse e la revisione del sistema dei tetti per la spesa farmaceutica richiederà, tuttavia, un maggiore impegno nel controllo dell’appropriatezza nell’attività prescrittiva”. TESTO AUDIZIONE

07 NOV - “Nel 2017 il finanziamento non muta, quindi, in misura significativa gli importi previsti in base all’Intesa del febbraio scorso. Essi sono ridotti di soli 63 milioni. La correzione netta cresce a circa un miliardo per il 2018 e a poco meno di 3 miliardi a partire dal 2019. Appare congrua la scelta del Governo di non operare nel 2017 una correzione del finanziamento, a ragione degli andamenti inferiori registrati in termini di crescita nominale del Pil, ma di vincolare tale somma ad una delle principali cause di crescita della spesa (i farmaci innovativi)”. È quanto sottolinea il presidente della Corte dei conti Arturo Martucci di Scarfizzi  in audizione sulla Manovra oggi presso la Commissione riunite Bilancio di Camera e Senato per quanto riguarda le misure previste per il comparto..
 
“Il ricorso a fondi – evidenzia però - potrebbe, tuttavia, come avvenuto in passato, esporre al rischio di un immobilizzo delle risorse. Per evitare tale possibilità dovrebbe essere valutata la opportunità di prevedere meccanismi compensativi tra i fondi a fronte di un diverso assorbimento delle risorse”. In ogni caso per la Corte “il vincolo di destinazione di parte delle risorse e la revisione del sistema dei tetti per la spesa farmaceutica richiederà, tuttavia, un maggiore impegno nel controllo dell’appropriatezza nell’attività prescrittiva. Tale necessità è rafforzata dalla prevedibile riduzione dell’onere che era trasferito sulla filiera produttiva attraverso i meccanismi del payback e dalla sottoposizione di un’ulteriore quota del finanziamento al meccanismo premiale in base ad obiettivi attribuiti dal nuovo Comitato Lea”.

 
“Coerenti con il percorso di efficientamento del comparto – rileva la Corte - sono, infine, le disposizioni che mirano ad accelerare la messa a punto di strumenti in grado di gestire al meglio l’assistenza al cittadino (Fascicolo sanitario elettronico) e quelle dirette a rafforzare i meccanismi che portano alla definizione dei piani di rientro nei confronti di aziende con rilevanti squilibri finanziari strutturali”.
In generale però la Corte rileva come le coperture della legge di bilancio presentano "elementi di problematicità" e la riduzione della spesa è limitata. Non solo: occorre fare attenzione al gettito previsto dalla lotta all'evasione fiscale, i cui risultati in passato non sono sempre stati "all'altezza delle aspettative".

07 novembre 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Gennaro Barbieri (Regioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Contatti
info@qsedizioni.it


Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy