Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 06 DICEMBRE 2021
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Covid. Anaao: “Tra i non vaccinati rischio 90 mila morti. Sì all’obbligo”


Palermo: “Siamo stanchi, come ospedalieri, di dover occupare posti letto in rianimazione e dover rinunciare alla cura delle patologie ordinarie. Questo nel 2020 ha già prodotto una mortalità in eccesso, rispetto all'atteso di 30mila italiani. Questo non è più accettabile, non è eticamente sostenibile”

15 OTT - "Continuiamo a sostenere l'obbligo vaccinale per tutti contro Sars-CoV-2. Una posizione che tiene conto del fatto che oggi i reparti Covid, sia nella terapia intensiva che in sub intensiva, all'80-90% sono occupati da persone non vaccinate. E se questa situazione si manterrà, sarà a rischio la vita di circa dei 3 milioni di persone che non si sono vaccinate. Ricordo che la letalità del virus, nella popolazione infettata, è del 3%. Sui 3 milioni non coperti dal vaccino ci possiamo attendere nel prossimo anno, se il virus continuerà a circolare, 90mila morti tra i non immunizzati". Lo afferma all'Adnkronos Salute Carlo Palermo, segretario nazionale Anaao-Assomed.
 
"La politica non ha scelto di fare l'obbligo vaccinale, non si è assunta questo onere - osserva Palermo - Ha scelto un provvedimento amministrativo, sostitutivo come il Green pass. Una misura surrogata che però, senza l'obbligo" di vaccino, "è necessaria e su cui non si può tornare indietro, perché si metterebbe a rischio la sicurezza dell'intera collettività. Siamo stanchi, come ospedalieri, di dover occupare posti letto in rianimazione e dover rinunciare alla cura delle patologie ordinarie. Questo nel 2020 ha già prodotto una mortalità in eccesso, rispetto all'atteso di 30mila italiani. Questo non è più accettabile, non è eticamente sostenibile".

15 ottobre 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy