toggle menu
QS Edizioni - sabato 24 ottobre 2020

Lavoro e Professioni

Dirigenza medica e sanitaria. Fassid: “Avviare trattativa per rinnovo contratto”

immagine 10 settembre - Il sindacato: “Assieme ai provvedimenti emergenziali e straordinari,  sarebbe significativo avviare la trattativa per il nuovo contratto dei dirigenti medici e sanitari, scaduto da ben 20 mesi, sia sotto il profilo del segnale che come riconoscimento di attenzione reale e continua nel tempo per  chi  ha garantito la tenuta del Ssn”.
La Fassid chiede che “si riporti, pur nella straordinarietà del momento che tutti viviamo, l'attenzione alle regole che determinano i normali rapporti di lavoro, i contratti nazionali di lavoro”.
 
“Assieme ai provvedimenti emergenziali e straordinari – afferma il sindacato - , sarebbe significativo avviare la trattativa per il nuovo contratto dei dirigenti medici e sanitari, scaduto da ben 20 mesi, sia sotto il profilo del segnale che come riconoscimento di attenzione reale e continua nel tempo per  chi  ha garantito la tenuta del SSN". Una richiesta inviata a suo tempo da FASSID (Federazione AIPaC AUPI SIMeT SiNaFO SNR Dirigenti) al Presidente del Consiglio, ai Ministri della Salute, Economia, PA e al presidente delle Regioni.
 
“Un impegno no cost – evidenzia la Fassid - la ripresa delle trattative, che darebbe però un grande impulso a quel ritorno alla normalità che tutto il Paese auspica”. 
 
"L’impegno di risorse richiesto riteniamo sia persino inferiore a tutti i riconoscimenti straordinari programmati e consentirebbe di perfezionare e migliorare le innovazioni messe in atto con il contratto precedente. Abbiamo forze straordinarie ma anche uno straordinario bisogno di ordinario. E niente di più ordinario c’è della ripresa della attività contrattuale. Proprio a dimostrazione della presenza e della continuità dell’azione delle istituzioni", fa presente il coordinatore nazionale Fassid Mauro Mazzoni, che richiama anche “la necessità di chiarimento sull'utilizzo o meno dei fondi MES nel giorno in cui il Governo presenta al Parlamento il piano Recovery Fund, con un nuovo settore dedicato alla sanità”.
10 settembre 2020
© QS Edizioni - Riproduzione riservata