Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 20 OTTOBRE 2017
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Responsabilità professionale: sull’Osservatorio nazionale delle  buone  pratiche  sulla  sicurezza  nella sanità parere favorevole in Stato-Regioni

In Stato-Regioni arriva l'intesa sullo schema di decreto del ministero della Salute con cui nasce presso l'Agenas l'Osservatorio nazionale delle  buone  pratiche  sulla  sicurezza  nella  sanita. Tra i suoi compiti la raccolta e sistematizzazione dei dati su eventi avversi ed eventi sentinella,  fornisce indicazioni alle Regioni sulle modalità di sorveglianza del rischio sanitario per la sicurezza del paziente, monitora le buone pratiche per la sicurezza delle cure a livello nazionale. LO SCHEMA DI DECRETO.

21 SET - Osservatorio nazionale delle  buone  pratiche  sulla  sicurezza  nella  sanita: approvata in Stato-Regioni la bozza di decreto del ministero della Salute che lo costituisce ufficialmente dopo che la legge 24/2017 sulla responsabilità professionale lo ha previsto.

Lo schema di decreto prevede per l’Osservatorio funzioni precise:
a) acquisisce dai Centri per la gestione del rischio sanitario e la sicurezza del paziente i dati regionali relativi ai rischi, agli eventi avversi ed eventi sentinella, e agli eventi senza danno;
b) acquisisce dagli stessi Centri i dati regionali relativi alle tipologie dei sinistri, alle cause, all'entità, alla frequenza e all'onere finanziario del contenzioso;
c) analizza i dati acquisiti;
d) fornisce indicazioni alle Regioni sulle modalità di sorveglianza del rischio sanitario per la sicurezza del paziente;
e) individua misure idonee per la prevenzione e la gestione del rischio sanitario e per il monitoraggio delle buone pratiche per la sicurezza delle cure da parte delle strutture sanitarie e per la formazione e l'aggiornamento del personale sanitario anche attraverso la predisposizione di Linee di indirizzo;

f) effettua, sulla base dei dati acquisiti dai Centri per la gestione del rischio sanitario, il monitoraggio delle buone pratiche per la sicurezza delle cure a livello nazionale;
g) trasmette al ministro della Salute, entro il 31 dicembre di ogni anno, una relazione sull'attività svolta.

Per fare tutto ciò, l'Osservatorio si avvale anche dei dati presenti nel Sistema informativo per il monitoraggio degli errori in sanita (SIMES) e delle società scientifiche e associazioni tecnico-scientifiche delle professioni sanitarie, individuate secondo la stessa legge 24/2017 e può avvalersi anche di rappresentanti delle federazioni e delle associazioni professionali e di esperti nelle specifiche materie trattate, incluse le associazioni dei pazienti.

L’Osservatorio è istituito presso l’Agenas che avrà funzioni di supporto tecnico-scientifico.

21 settembre 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Contatti
info@qsedizioni.it


Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy