Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 21 OTTOBRE 2019
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Invecchiamento attivo. La Toscana premiata tra le migliori organizzazioni europee

La premiazione nell'ambito del "Partenariato europeo per l'innovazione a supporto dell'invecchiamento attivo e in buona salute". Alla Regione Toscana è stato riconosciuto lo status di Reference Site nell'ambito del Partenariato dal 2016. Da allora la Regione ha assunto il ruolo di interfaccia operativa tra la Commissione europea e la dimensione regionale per l'implementazione delle linee strategiche della EIP (European Innovation Partnership) on AHA (Active and Healthy Ageing). 

22 SET - La Regione Toscana verrà ufficialmente premiata tra le migliori organizzazioni europee (Reference site) nell'ambito del "Partenariato europeo per l'innovazione a supporto dell'invecchiamento attivo e in buona salute" (European Innovation Partnership on Active and Healthy Ageing - EIP on AHA -).
 
La cerimonia di premiazione si terrà il prossimo 25 settembre, durante il Summit europeo sull'implementazione delle soluzioni digitali più intelligenti e pratiche per l'invecchiamento sano e attivo (European Summit on "Smarter practical implementation of digital solutions to enhance active and healthy living"), che si svolgerà dal 23 al 25 settembre ad Aahrus in Danimarca: Active Assisted Living (AAL) Forum. Nel corso del Summit saranno esaminate le modalità attraverso cui la tecnologia digitale può migliorare il futuro dell'assistenza sanitaria rivolta agli anziani in Europa e in Italia.

 
"In Toscana si invecchia bene, e questo riconoscimento della Commissione Europea è una conferma - sottolinea l'assessore al diritto alla salute e al sociale Stefania Saccardi - Nella nostra regione vivono quasi un milione di ultrasessantacinquenni, di cui più di mille ultracentenari (in grande maggioranza donne). La maggior parte di loro sono attivi e rappresentano una risorsa per la società, altri sono in condizioni di salute tali da richiedere cure e assistenza a vari livelli. Come Regione - prosegue Saccardi - siamo molto impegnati, secondo quelle che sono anche le raccomandazioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, nel programma Salute 2020, nel migliorare le condizioni di salute e autosufficienza degli anziani, prolungarne la vita attiva e diminuire la necessità di cure e assistenza, grazie ad azioni che prevedono il coinvolgimento delle persone, che promuovono il movimento, come l'Afa (Attività fisica adattata, ndr), una sana alimentazione, l'abbandono del fumo, un moderato uso dell'alcol".
 
L'Active Assisted Living Programme: Ageing well in a digital world, lanciato nel 2012 dalla Commissione europea come iniziativa pilota volta ad affrontare la sfida dell'invecchiamento della popolazione, è un programma di finanziamento che mira a creare una migliore qualità della vita per le persone anziane, introducendo e implementando l'utilizzo della tecnologia digitale al servizio dei bisogni degli anziani e della loro buona salute. AAL finanzia progetti che propongono e realizzano prodotti e servizi che raggiungono al meglio questi obiettivi. Ogni progetto prevede la cooperazione tra organizzazioni pubbliche, PMI, Università, enti di ricerca e organizzazioni di utenti finali.
 
Alla Regione Toscana è stato riconosciuto lo status di Reference Site nell'ambito del Partenariato dal 2016. Da allora la Regione ha assunto il ruolo di interfaccia operativa tra la Commissione europea e la dimensione regionale per l'implementazione delle linee strategiche della EIP (European Innovation Partnership) on AHA (Active and Healthy Ageing). Lo status di "Sito di riferimento" è riconosciuto a quelle organizzazioni che hanno mostrato eccellenza nell'adozione, nello sviluppo e nel potenziamento di pratiche innovative per l'invecchiamento attivo ed in buona salute.
 
La Regione Toscana è una tra le tre regioni italiane con una media di aspettativa di vita più alta (80,7 anni per gli uomini e 85,2 anni per le donne), assieme a Liguria e Friuli Venezia Giulia. In Toscana più di 900.000 persone (25% della popolazione complessiva) hanno più di 65 anni di età, e tra questi il 54% è affetto da malattie croniche. Tuttavia la Toscana è una delle regioni italiane col tasso più basso di mortalità: 768 morti su 100.000 abitanti, contro gli 802 della media italiana. Questo è dovuto non solo alla qualità della vita delle persone, ma molto anche alla politica che da anni la Regione svolge a favore della prevenzione e dell'introduzione di strumenti digitali innovativi a favore della cura e dell'assistenza degli anziani.
 
Complessivamente sono 77 le organizzazioni regionali e locali europee che si sono candidate alla posizione di Reference site: Italia, Danimarca, Polonia, UK, Francia, Grecia, Paesi Bassi, Finlandia, Spagna, Croazia, Ucraina, Germania, Belgio, Austria, Cipro, Portogallo, Norvegia, Svezia, Lettonia, Slovenia, Repubblica Ceca. Oltre alla Regione Toscana, le organizzazioni italiane premiate sono 15: Clinica Oculistica, Ospedale policlinico San Martino di Genova; Department of Epidemiology, Lazio Regional Health Service; Department of Health and Social Policies of the Autonomous Province of Trento - TrentinoSalute4.0; Federico II University Hospital; Friuli Venezia Giulia Autonomous Region; Local health and social Authority ULSS 3 Serenissima (AULSS3), Veneto Region; Lombardy Region - D.G. Welfare; Municipality of Rome; Regional Agency for Health and Social Care of Emilia-Romagna Region; Regione Liguria; Regione Marche; Regione Piemonte and IRES; Regione Puglia; Regione Sicilia: Regional Health Department.

22 settembre 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy