Quotidiano on line
di informazione sanitaria
24 LUGLIO 2016
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

M5s: “Ora chiarezza su tutto il processo”

24 FEB - "Nei giorni scorsi l'Aifa ha approvato 'alla chetichella' la Determina che abroga il meccanismo individuato dalla stessa Agenzia in merito alle modalità di rimborso dello sconto per i farmaci Sovaldi e Harvoni, prodotti dalla Gilead. Grazie al Movimento 5 Stelle dunque, l’Agenzia italiana del farmaco è stata costretta a fare retromarcia, certificando che le note di credito fanno riferimento esclusivamente a forniture già effettuate, lasciando la massima libertà per gli acquisti futuri al fine di garantire, a parità di efficacia terapeutica, il maggior numero di trattamenti possibili". Lo affermano i deputati M5S in commissione Affari Sociali.
 
"Sin dalla pubblicazione della Determina 1.427/2015, che istituiva il passaggio da pay back a nota di credito, Il Movimento 5 Stelle aveva denunciato ad Antitrust e Anac - con lettera a prima firma Giulia Grillo - le possibili limitazioni alla concorrenza causate da questa decisione. Infatti, era forte il dubbio che le aziende sanitarie dovessero acquisire anche per il futuro i farmaci della Gilead, utilizzando le note di credito rilasciatedall'azienda farmaceutica. Va ricordato che il valore dello sconto a favore delle regioni era superiore a 193 milioni di euro. Con il nuovo atto a firma Luca Pani, non solo si abrogatutta la determina precedente, ma si scopre che l'Autorità garante per la Concorrenza - con atto inviato all'Aifa il 24 dicembre scorso - ha 'rappresentato la necessità di stabilire un effettivo nesso causale tra il nuovo meccanismo di emissione di note di credito e l'esistenza di debiti per forniture pregresse dei medesimi prodotti farmaceutici, sì da considerare in maniera chiara l'effetto meramente compensatorio perseguito dalla determinazione n. 1427/2015 e l'inesistenza di condizionamenti anticoncorrenziali suscettibili dicondizionare gli acquisti futuri dei nuovi farmaci per il trattamento dell'epatite C da parte delle Regioni", proseguono i 5 stelle.

 
"A tal proposito - concludono - rendiamo noto che nei prossimi giorni faremo una richiesta di accesso agli atti per conoscere nei dettagli la comunicazione inviata dall'Autorità garante per la concorrenza all'Aifa”.

24 febbraio 2016
© Riproduzione riservata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Luciano Fassari
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Gennaro Barbieri (Regioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Contatti
info@qsedizioni.it


Pubblicità
Tel. (+39) 02.28.17.26.15
(numero unico nazionale)
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy