Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 18 LUGLIO 2024
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Dalla sovranità nazionale all’accesso a farmaci e vaccini per i Paesi più poveri. I ‘nodi’ irrisolti del Trattato


28 MAG -

Nonostante gli auspici del direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, i lavori sul trattato pandemico sono ancora ben lontani dalla loro possibile conclusione. L'ambizioso auspicio di Tedros era quello di riuscire a chiudere un accordo durante la 77esima Assemblea mondiale della sanità in corso in questi giorni a Ginevra. 

Del resto, nel suo discorso di ieri, è stato lo stesso direttore generale Oms a definire il compito da portare a termine "immenso" sotto il profilo tecnico, giuridico e politico. Tra i 'nodi' principali da sciogliere c'è la questione dell’accesso agli agenti patogeni e della condivisione dei benefici. Se i paesi più poveri garantiscono ai paesi più ricchi – e alle loro grandi aziende farmaceutiche – l’accesso a materiali e informazioni sugli agenti patogeni che potrebbero far divampare una pandemia, a quei paesi più poveri può essere poi garantito l’accesso ai vaccini e ai medicinali che ne derivano? Bozze più recenti dell’accordo suggeriscono che un tale sistema potrebbe essere concordato in linea di principio, ma i dettagli sono stati rinviati per una discussione successiva.


Non è poi ancora chiaro se l’accordo sarà un trattato – che gli darà maggiore forza nel diritto internazionale – o un semplice regolamento. Infine, uno dei temi sui quali si è fatta più disinformazione è quello riguardante la sovranità dei paesi all'interno di una nuova possibile pandemia globale. Tra le fake news più circolate si possono menzionare quelle secondo le quali l'Oms avrebbe il potere di imporre l'obbligo vaccinale o di vaccinazione ai singoli Stati. In molti paesi, la discussione si è ormai politicizzata e le preoccupazioni sulla sovranità hanno ulteriormente rallentato il possibile raggiungimento di un accordo. Eppure, la bozza dell'accordo riafferma “il principio della sovranità degli Stati nell'affrontare le questioni di sanità pubblica” e riconosce “il diritto sovrano degli Stati sulle proprie risorse biologiche”.



28 maggio 2024
© Riproduzione riservata
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy