Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 27 FEBBRAIO 2024
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Salute mentale. Gli Stati membri adotteranno misure a diversi livelli, in diversi settori e per diverse fasce di età


Nelle sue conclusioni il Consiglio europeo sottolinea l'importanza di affrontare la salute mentale e il benessere mentale in diversi contesti nel corso della vita, apportando in tal modo benefici sia per gli individui che per le società. Riconosce il ruolo positivo delle comunità, delle scuole, dello sport e della cultura nel rafforzare la salute mentale e il benessere mentale lungo tutto l'arco della vita. LE CONCLUSIONI

05 DIC -

Quasi un europeo su due ha vissuto un problema emotivo o psicosociale nell'ultimo anno. Il recente contesto in cui si sono sommate molteplici crisi quali la pandemia di Covid, l'aggressione russa nei confronti dell'Ucraina, la crisi climatica, la disoccupazione e i rincari dei prodotti alimentari ed energetici, hanno ulteriormente peggiorato la situazione, in particolare per i bambini e i giovani.

"Come sapete, viviamo in un periodo di crisi su più livelli che ha inciso pesantemente sulla salute mentale degli europei. La pandemia di Covid, le conseguenze dell'aggressione russa nei confronti dell'Ucraina e la crisi climatica sono solo alcuni degli shock che hanno esacerbato i livelli già scarsi di salute mentale. Migliorare la salute mentale è un imperativo sociale ed economico. Sono estremamente lieta che, nelle conclusioni che abbiamo approvato oggi, si sia raggiunto un consenso su questioni cruciali come la necessità di adottare un approccio trasversale alla salute mentale che contempli tutte le politiche e riconosca i fattori sociali, ambientali ed economici che influiscono sulla salute mentale", ha commentato Mónica García Gómez, ministra della Salute della Spagna.

Nelle sue conclusioni il Consiglio europeo sottolinea l'importanza di affrontare la salute mentale e il benessere mentale in diversi contesti nel corso della vita, apportando in tal modo benefici sia per gli individui che per le società. Riconosce il ruolo positivo delle comunità, delle scuole, dello sport e della cultura nel rafforzare la salute mentale e il benessere mentale lungo tutto l'arco della vita.


Le conclusioni invitano gli Stati membri a elaborare piani d'azione o strategie con un approccio intersettoriale alla salute mentale, affrontando non solo la salute ma anche, tra l'altro, l'occupazione, l'istruzione, la digitalizzazione e l'IA, la cultura, l'ambiente e i fattori climatici.

Le azioni suggerite mirano a prevenire e combattere i problemi di salute mentale e la discriminazione, promuovendo nel contempo il benessere. Gli Stati membri sono invitati a garantire l'accesso a un'assistenza sanitaria tempestiva, efficace e sicura per la salute mentale e a intervenire in un'ampia gamma di ambiti, settori e fasce di età, compresi i seguenti aspetti:
- individuazione precoce e sensibilizzazione a scuola e tra i giovani
- contrasto della solitudine, dell'autolesionismo e dei comportamenti suicidi
- gestione dei rischi psicosociali sul lavoro, con particolare attenzione agli operatori sanitari
- reinserimento nella società e nel posto di lavoro in seguito al recupero, per prevenire le ricadute
- misure contro la stigmatizzazione connessa alla salute mentale, l'incitamento all'odio e la violenza di genere
- uso dell'antidiscriminazione come strumento di prevenzione, con particolare attenzione ai gruppi vulnerabili

Le conclusioni incoraggiano gli Stati membri e la Commissione a continuare a progredire verso un approccio globale alla salute mentale, mantenendo il tema nell'agenda internazionale. Ciò comprende la cooperazione e il coordinamento tra gli Stati membri dell'UE e la Commissione, per esempio attraverso lo scambio delle migliori pratiche e la promozione delle opportunità di finanziamento dell'UE nel settore della salute mentale, nonché l'elaborazione di azioni e raccomandazioni e il monitoraggio dei progressi.

Le conclusioni del Consiglio sulla salute mentale fanno parte di un gruppo più ampio che sono state o saranno approvate durante la presidenza spagnola, comprese conclusioni sulla salute mentale e la sua interconnessione con condizioni di lavoro precarie, sulla salute mentale dei giovani e sui problemi di salute mentale e la co-occorrenza di disturbi legati al consumo di stupefacenti (queste ultime saranno approvate a dicembre).



05 dicembre 2023
© Riproduzione riservata
Allegati:

spacer Conclusioni

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy