Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 05 MARZO 2024
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Ministero Salute. La partita per le nomine dei Capi Dipartimento ad un passo dallo sblocco. Resta da sciogliere solo il nodo Prevenzione

di Giovanni Rodriquez

Quattro i posti in lizza e tre i nomi ormai considerati certi: Francesco Saverio Mennini alla Programmazione, Giuseppe Celotto all'amministrazione generale e bilancio e Giovanni Leonardi alla salute e rapporti internazionali. Per l'ufficialità si dovrà però attendere che venga sciolto il nodo per il Dipartimento della prevenzione. In lizza ci sono Francesco Vaia, attuale Dg della Prevenzione e Anna Teresa Palamara che oggi dirige la Malattie infettive dell’Iss. Ma non si esclude l'interim

07 FEB -

Chiusa la partita delle nomine per la nuova Commissione scientifica ed economica dell'Aifa, sono ora ad un passo dallo sblocco anche quelle per i Capi Dipartimento del Ministero della Salute. Quattro i posti in lizza e tre i nomi ormai considerati certi e confermati nella giornata di ieri, in via ufficiosa, anche all'interno dello stesso ministero: Francesco Saverio Mennini alla Programmazione, Giuseppe Celotto all'amministrazione generale e bilancio e Giovanni Leonardi alla salute e rapporti internazionali.

Per arrivare all'ufficialità, si dovrà però attendere che venga sciolto il nodo sul nome che dovrà guidare il Dipartimento della prevenzione. In lizza ci sono Francesco Vaia, attuale Dg della Prevenzione e Anna Teresa Palamara che oggi dirige la Malattie infettive dell’Istituto superiore di sanità. Quella di Vaia è una candidatura 'forte'. Nelle ultime settimana potrebbe però aver perso un po' quota a seguito delle polemiche interne alla maggioranza per la bozza del nuovo piano pandemico contenente misure quali lockdown e possibili limitazioni alle libertà personali in caso di necessità. C'è poi da considerare che, in caso di nomina dell'attuale Dg della Prevenzione, si avrebbe la totale assenza di 'quote rosa' tra i Capi Dipartimento.

Non si esclude la possibilità di una nomina dei tre Capi Dipartimento sopra citati, con l'affidamento della Prevenzione ad interim, probabilmente a Leonardi in quanto funzionario di maggiore esperienza. Questo per questione una questione 'burocratica' sull'affidamento di incarichi legata al tetto del 10% della dotazione organica dei dirigenti di prima fascia, fissato dal decreto 165/2001, che renderebbe complicata la nomina tanto di Vaia quanto di Palamara.

Al momento, dunque, questo il quadro della situazione escludendo il possibile interim per il Dipartimento della prevenzione:

- Dipartimento dell’amministrazione generale, delle risorse umane e del bilancio: Giuseppe Celotto, attuale Dg del Personale e del Bilancio.

- Dipartimento della prevenzione, della ricerca e delle emergenze sanitarie: Francesco Vaia, attuale Dg della Prevenzione o Anna Teresa Palamara che oggi dirige la Malattie infettive dell’Iss.

- Dipartimento della Programmazione, dei dispositivi medici, del farmaco e delle politiche in favore del Ssn: Francesco Saverio Mennini, ricercatore di Economia sanitaria all'università Tor Vergata di Roma.

- Dipartimento della salute umana, della salute animale e dell’ecosistema (One Health) e dei rapporti internazionali: Giovanni Leonardi, attuale segretario generale.

Giovanni Rodriquez



07 febbraio 2024
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy