toggle menu
QS Edizioni - sabato 21 maggio 2022

Governo e Parlamento

Covid. Sono oltre 2,1 milioni gli over 50 sottoposti ad obbligo vaccinale senza ancora una dose

immagine 8 gennaio - Per la precisione si tratta di 2.165.583 persone. In particolare, nella fascia compresa tra i 50 e i 59 anni non hanno ancora ricevuto neanche una dose 993.463 cittadini, tra i 60 e i 69 anni sono 616.595, tra i 70 e i 79 invece 374.464, infine, nella fascia over 80 sono 181.061. Contando anche tutte le altre fasce di età, complessivamente sono circa 8,6 milioni i residenti in Italia per i quali è autorizzato un vaccino (dai 5 anni in su) che non hanno fatto ancora una dose. IL RAPPORTO
Sono 2.165.583 gli italiani over 50, soggetti ad obbligo vaccinale con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del nuovo decreto, che non si sono ancora sottoposti a vaccinazione contro il Covid, secondo i dati del report settimanale del Governo sull'andamento della campagna vaccinale.
 
In particolare, nella fascia compresa tra i 50 e i 59 anni non hanno ancora ricevuto neanche una dose 993.463 cittadini, tra i 60 e i 69 anni sono 616.595, tra i 70 e i 79 invece 374.464, infine, nella fascia over 80 sono 181.061. Contando anche tutte le altre fasce di età, complessivamente sono circa 8,6 milioni i residenti in Italia per i quali è autorizzato un vaccino (dai 5 anni in su) che non hanno fatto ancora una dose.
 
Over 80. In questa fascia d'età il 95,85% ha già ricevuto la prima dose o dose unica di vaccino contro il Covid o è guarito. Ultima a livello di adesioni è la Calabria con l'83,03%, mentre sfiorano il 100% Toscana, Veneto, PA Trento, Lazio ed Emila Romagna.

 

 

70-79. Qui si è arrivati al 93,78% tra coloro che hanno ricevuto almeno una dose di vaccino o la dose unica o sono guariti. Chiude la classifica Calabria con l'88,42%, mentre il primato va alla Basilicata con il 98,55%.
 


 

60-69. Qui l'91,84% delle persone ha ricevuto la prima dose o la dose unica o sono guarite. In fondo troviamo solo la Sicilia con il 87,73%, mentre il primato va alla Puglia con il 97,06%.
 

 

50-59. L'89,70% ha ricevuto la prima dose o dose unica o è guarito. Il tasso più basso di vaccinazioni si registra in Sicilia con l'86,10%. Primeggia il Molise con il 95,18%.

 



40-49. L'86,62% ha già ricevuto la prima dose di vaccino o la dose unica o è guarito. Fanalino di coda la Valle d'Aosta con il 83,89%. Guida la classifica il Molise con l'90,71%.

 



30-39. Qui si è arrrivati al 87,80% tra coloro che hanno ricevuto la prima dose o la dose unica di vaccino o sono guariti. La copertura più alta la troviamo in Toscana con l'92,29%. Chiude la classifica la Sicilia con il 81,92%.

 



20-29. Il 92,47% ha ricevuto la prima dose o dose unica o è guarito. A guidare la PA Trento con il 99,89%, mentre in coda troviamo la Sicilia con l'83,58%.

 



12-19. L'83,36% ha ricevuto la prima dose o dose unica di vaccino o è guarito. Il numero più alto si registra in Molise con l'88,83%, mentre il più basso sempre a Bolzano con il 81,76%.

 

 
5-11. Il 16,42% ha ricevuto la prima dose o dose unica di vaccino o è guarito. Il dato più alto si registra in Puglia con il 25,13%, il più basso nelle Marche con il 10,15%.
 
8 gennaio 2022
© QS Edizioni - Riproduzione riservata