Quotidiano on line
di informazione sanitaria
16 GIUGNO 2024
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Vaccini Covid. Accordo al WTO: “Nei prossimi 5 anni meno vincoli sui brevetti ma solo per alcuni Paesi”


Via libera ieri da parte dell’Organizzazione mondiale per il commercio ad un documento che ha trattato anche l’argomento dei vaccini Covid e altre misure di proprietà intellettuale relative a vaccini e strumenti medici utili a contenere e combattere l’infezione da Covid 19. IL DOCUMENTO

17 GIU -

“Nonostante la concessione di diritti di brevetto ai sensi della legislazione nazionale, uno stato membro può limitare i diritti previsti dall'articolo 28.1 dell'Accordo TRIPS autorizzando l'uso dell'oggetto di un brevetto necessario per la produzione e fornitura di vaccini COVID-19 senza il consenso del titolare del diritto nella misura necessaria per far fronte alla pandemia di COVID-19”.

E ancora: “Un Membro idoneo può autorizzare l'uso dell'oggetto di un brevetto senza il consenso del titolare del diritto attraverso qualsiasi strumento disponibile dalla legge del paese eligibile quali ordini esecutivi, decreti di emergenza e ordinanze giudiziarie o amministrative”.

Si legge così nel documento approvato ieri sera dai 164 paesi membri dell'Organizzazione mondiale del commercio (Wto) che nella sostanza come riporta il comunicato ufficiale del Wto consente di "rinunciare ad alcuni requisiti riguardanti la licenza obbligatoria per i vaccini COVID-19" anche se nel testo si precisa che la misura varrà solo per 5 anni ed è rivolta solo ad alcuni Paesi.

Un insieme di risultati “senza precedenti”, si è rallegrata la direttrice generale del Wto Ngozi Okonjo-Iweala. “Abbiamo lavorato giorno e notte, ma non torniamo a casa a mani vuote”, ha aggiunto.

Al termine della 12a conferenza ministeriale del Wto, ministri e delegati hanno adottato testi di intesa sulla risposta del Wto alla pandemia di Covid-19 e sulla preparazione per future pandemie, sulla risposta all'insicurezza alimentare, sulle esenzioni per gli acquisti di beni da parte del Programma alimentare mondiale, una decisione ministeriale sull'accordo TRIPS (proprietà intellettuale) e un accordo sulle sovvenzioni alla pesca.

Iniziata domenica e prorogata di un giorno, la ministeriale del Wto è stata dominata dalle incertezze fino all'ultimo. Particolarmente attesa, la decisione dei ministri sulla risposta alla pandemia, con deroghe alle regole del commercio e di proprietà intellettuale, per favorire l'accesso ai vaccini ed altri prodotti medici: “La dichiarazione che avete adottato consentirà un accesso ai prodotti medici ed i loro componenti più prevedibile, durante questa pandemia e quelle future”, ha detto Okonjo-Iweala.



17 giugno 2022
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Sede legale:
Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Sede operativa:
Via della Stelletta, 23
00186 - Roma
Direttore responsabile
Luciano Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Tel. (+39) 06.89.27.28.41

info@qsedizioni.it

redazione@qsedizioni.it

Coordinamento Pubblicità
commerciale@qsedizioni.it
    Joint Venture
  • SICS srl
  • Edizioni
    Health Communication
    srl
Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy