Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 13 AGOSTO 2022
Veneto
segui quotidianosanita.it

L‘hospice pediatrico a Padova avrà una nuova sede più funzionale. Ok del Crite del progetto

La regione comunica il via libera della Commissione Regionale per l'Investimento in Tecnologia ed Edilizia alla proposta di progetto nata dall’Associazione La Miglior Vita Possibile. Zaia: “Il Veneto si conferma come la patria della solidarietà e le istituzioni regionali non smettono mai di fare il possibile e l’impossibile per non lasciare indietro nessuno, facendo squadra ovunque possibile”.

30 MAG - È stata approvata la proposta di progetto dell’Associazione La Miglior Vita Possibile per la realizzazione del nuovo Hospice Pediatrico di Padova. Lo fa sapere la Regione in una nota. “È una grande notizia per l’Associazione La Miglior Vita Possibile, ma soprattutto è una meravigliosa notizia per i bambini e le loro famiglie, che potranno contare sul sostegno necessario in una fase della vita così difficile e sofferta”, dice il presidente della Regione Luca Zaia. L’hospice sorgerà in un immobile sito in Via Falloppio n. 17, di proprietà della Azienda Ospedaliera.

Il Veneto, per Zaia, “si conferma come la patria della solidarietà e le istituzioni regionali non smettono mai di fare il possibile e l’impossibile per non lasciare indietro nessuno, facendo squadra ovunque possibile, come nel caso della collaborazione con questa benemerita Associazione”. 

“La Regione e l’Azienda Ospedaliera di Padova – aggiunge il Governatore- si sono impegnate a fondo per garantire quella che è una vera svolta per la sanità padovana, eccellente sul piano tecnico scientifico, e ora all’avanguardia anche per l’attenzione umana a bimbi e famiglie duramente colpiti dalla malattia dei piccoli pazienti. Ringrazio l’Azienda Ospedaliera per aver deciso di concedere una struttura più ampia e funzionale all’associazione ‘La miglior vita possibile’ e ringrazio l’associazione stessa, il presidente Giuseppe Zaccaria e tutto lo staff, per l’impegno quotidiano e prezioso in favore dei nostri piccoli veneti. Abbiamo fatto squadra e abbiamo vinto”.

L’Associazione “La miglior vita possibile” ricostruisce quindi, in una nota, il percorso intrapreso con una proposta alla Regione Veneto e una richiesta al Ministro della Salute Roberto Speranza – “che ha seguito e approvato questa proposta” – per un adeguato finanziamento nell’ambito dell’Art. 20 Legge finanziaria 67/88 sulla ristrutturazione delle strutture ospedaliere.

“Nell’aprile del 2021 - spiega nel dettaglio l'associazione - era stata inviata al Presidente della Regione Veneto Luca Zaia, che si è impegnato in prima persona, una lettera accorata nella quale, esponendo i cambiamenti dell’approccio medico alle patologie inguaribili di cui sono affetti circa 750 bambini in Veneto, si chiedeva appunto un nuovo Hospice Pediatrico, più ampio e funzionale all’aumento dei bisogni di risposta residenziale e di coordinamento della Rete, in prossimità alla zona ospedaliera che potesse fungere anche sede del Centro di riferimento regionale per le cure palliative e terapia del dolore pediatriche e in grado di rispondere a tutti i criteri di qualità definiti per legge da un punto di vista organizzativo, strutturale e di ruolo nella Rete dei Servizi  Regionali. Sulla base dell’esperienza acquisita nei molti anni di attività e sulla base della proposta della Commissione Nazionale delle CPP (fabbisogno minimo 0,1 posti letto Hospice pediatrico su 10.000 minori), si richiedeva una capacità di accoglienza di almeno 10 posti letto. La nuova sede sarà pienamente rispondente a queste esigenze e consentirà inoltre di poter allestire anche un’Unità residenziale di Respite Care – altro elemento della Rete di Terapie del Dolore e Cure Palliative Pediatriche a supporto ed in stretta relazione con l’attività dell’Hospice Pediatrico – dove accogliere pazienti pediatrici con patologia complessa da soli e-o con familiari per ricoveri sollievo; e un’unità residenziale di 2 posti letto, dove le famiglie possano accompagnare  i piccoli pazienti per avere dei  brevi periodi di sollievo dalla fatica dell’assistenza”.

Attualmente, secondo i dati forniti dall'associazione, l’Hospice Pediatrico di Padova e del Veneto segue 250 bambini. Lo stabile individuato quale nuova sede, in Via Falloppio n.17  con una estensione di circa 1.400 metri quadrati, consentirà di portare la recettività dagli attuali 4 posti della sede di Via Ospedale a 10 posti, più che raddoppiando quindi la capienza e la possibilità di accogliere i piccoli pazienti. Ora dovranno partire i lavori di ristrutturazione e allestimento per il completamento dei quali si prevede un biennio.

30 maggio 2022
© Riproduzione riservata

Altri articoli in QS Veneto

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy