Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 19 OTTOBRE 2017
Abruzzo
segui quotidianosanita.it

Terremoto ed emergenza neve. La dirigenza dell’Asl di Teramo ringrazia gli operatori: “Grande dispiego di risorse e umanità”

L’Azienda comunica come “l’allerta sanitaria resta alta, in particolare anche in considerazione della mancanza di energia elettrica e  acqua nelle abitazioni di molti comuni”. Plauso agli operatori impegnati nella macchina dei soccorsi: “nei quattro presidi ospedalieri l’attività prosegue senza sosta, a ritmo incalzante, grazie al lavoro di tutti gli operatori che hanno prestato e continuano a prestare servizio in condizioni estreme”.

23 GEN - “Un lavoro incessante, complicato dall’emergenza e dalla paura. Mentre fuori non si arrestano le operazioni di soccorso e ripristino delle vie di collegamento, nei quattro presidi ospedalieri dell’Asl di Teramo l’attività prosegue senza sosta, a ritmo incalzante, grazie al lavoro di tutti gli operatori che hanno prestato e continuano a prestare servizio in condizioni estreme”. Così l’Azienda sanitaria descrive in una nota la situazione a pochi giorni dall’ennesima emergenza che ha colpito il centro Italia.
 
“Lo spirito di abnegazione delle persone che operano in queste strutture – commentano i neo Dirigenti delle Professioni Sanitarie Dr. Giovanni Muttillo e Dr. Gaetano Sorrentino, ed i neo Dirigenti Medici di Direzione Sanitaria Dr. Carlo di Falco, Dr. Guido Angeli e Dr.ssa Manuela Di Virgilio – è impareggiabile. Abbiamo professionisti che hanno lavorato senza sosta per molte ore oltre il proprio turno di servizio, prodigandosi per rispondere a tutti i bisogni dell’utenza. Gli elicotteri, come molti avranno notato, sono stati attivati in numerose occasioni, mentre gli accessi ai pronto soccorso sono stati moltissimi. In condizioni non certo facili, l’umanità, la solidarietà e la professionalità non sono mancate. Si tratta di grandi valori motivazionali che servono a stimolare nuovi processi manageriali e percorsi di integrazione professionale a livello intra ed interorganizzativo, nonché di bilanciare necessità di programmazione e monitoraggio finalizzati a guidare comportamenti di manager e coinvolgere i professionisti verso il raggiungimento di obiettivi istituzionali ed aziendali”.


Sulla stessa linea d’onda il Direttore generale Roberto Fagnano, che ribadisce: “L’emergenza è stata affrontata nel migliore dei modi, questo è evidente. Ed è con lo stesso spirito che si intende proseguire. Pertanto, ritengo doveroso esprimere il mio più sentito ringraziamento a tutti gli operatori che in questi giorni particolarmente critici hanno saputo affrontare una sfida tanto impegnativa con dedizione e professionalità”.

“L’allerta sanitaria – riferisce l’Azienda - resta alta, in particolare anche in considerazione della mancanza di energia elettrica e  acqua nelle abitazioni di molti comuni, ma le strutture e i professionisti sono pronti ad affrontare  l’emergenza”. 

23 gennaio 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Abruzzo

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Contatti
info@qsedizioni.it


Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy