Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 09 APRILE 2020
Cronache
segui quotidianosanita.it

No Casta Day. L'8 settembre mobilitazione nazionale di associazioni e istituti indipendenti contro “lo strapotere di lobby e corporazioni”

L'iniziativa è promossa da Movimento Nazionale Liberi Farmacisti, Confederazione Unitaria delle Libere Parafarmacie Italiane, Reformig.it, Gli Immoderati, Movimento Difesa del Cittadino. La giornata si svolgerà sui social network ma “dovrà dilagare nella vita pubblica coinvolgendo e dando voce a tutti coloro che sono stanchi di barriere feudali, meritocrazia rovesciata e limiti ingiustificati alla concorrenza dei saperi”.

01 SET - “Una giornata di protesta contro lo strapotere di lobby e corporazioni nelle istituzioni”. A promuoverla, l’8 settembre, associazioni di professionisti come il Movimento Nazionale Liberi Farmacisti e la Confederazione Unitaria delle Libere Parafarmacie Italiane, centri studi ed istituti indipendenti di economia come Reformig.it e Gli Immoderati, associazioni di consumatori come il Movimento Difesa del Cittadino.

L'obiettivo dei promotori e far emergere quanti, in Italia, “non sopportano più l'influenza sui centri decisionali, quindi Parlamento e Governo, degli interessi corporativi”. Una giornata di protesta civile, spiegano gli organizzatori, “che si svolgerà sui social network ma che, nelle intenzioni degli organizzatori, dovrà dilagare nella vita pubblica coinvolgendo e dando voce a tutti coloro che sono stanchi di barriere feudali, meritocrazia rovesciata e limiti ingiustificati alla concorrenza dei saperi”.

Un documento presentato dai promotori al lancio dell'iniziativa ne racchiude le richieste più urgenti. Il primo banco di prova è il ddl concorrenza che, non a caso, proprio il giorno della protesta, riprenderà il suo cammino in Parlamento. Tra i temi la liberalizzazione dei farmaci di fascia C, la possibilità per i servizi legali di costituire società multidisciplinari, una legge che regolamenti l'attività di lobbying e la richiesta di usare il pugno di ferro contro quegli ordini professionali che ostacolano la libera concorrenza tra i professionisti.


L'Italia, si legge nel documento, “cresce troppo lentamente per potersi permettere recinzioni alla libera concorrenza, recinzioni che hanno determinato il blocco dell'ascensore sociale, blocco che colpisce innanzitutto i giovani. Gli interessi dei consumatori, dei giovani e di tutti coloro che vogliono liberamente intraprendere non possono più essere sacrificati sull'altare di accordi politico/elettorali con i centri di potere”.
“Uno slogan su tutti: cambiare si può, cambiare si deve”, sarà il filo conduttore della mobilitazione. Un hashtag unico per tutti i social network, #NoCastaDay , sarà la chiave ideata dai promotori per condividere questa giornata di protesta.
 

01 settembre 2015
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy