Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 20 GENNNAIO 2021
Cronache
segui quotidianosanita.it

Sanità. In tre anni 2 miliardi di danni erariali e 500 milioni per frode


Sono i dati diffusi oggi dalla Guardia di Finanza, che evidenzia come nei primi 11 mesi del 2011 siano state accertate frodi per 276 milioni contro i circa 30 milioni del 2010, mentre le segnalazioni per danni erariali sono passati da 520 del 2010 a 1.402 del 2011.

28 DIC - Medici di base rimborsati per assistere pazienti defunti, false prescrizioni di farmaci e certificazioni Isee per ottenere le esenzioni, visite ambulatoriali fatte passare per day hospital o interventi di chirurgia estetica classificati come chirurgici per altra patologia, cartellini timbrati dal personale che poi lasciava il luogo di lavoro. E alla fine di tre anni di indagini della Guardia di Finanza, i danni erariali sono stati per 2 miliardi e 500 milioni quelli per frode. A offrire una fotografia del malaffare della sanità e dei suoi costi è la Guardia di Finanza stessa.
 
Tra i casi scoperti, quello della Regione Lazio, in cui 194 medici della provincia di Frosinone ricevevano i compensi per assistere circa 1.500 pazienti defunti ma ancora iscritti al Ssr e ad altre 5.500 persone di identità ignota, a cui 90 medici peraltro continuavano a prescrivere farmaci. E poi ci sono le false dichiarazioni di redditi familiari minimi per ottenere indebitamente l'esenzione dal ticket sanitario, visite ambulatoriali fatte passare per day hospital o interventi di chirurgia estetica classificati come interventi chirurgici per altre patologie rimborsate dal Ssn, come nel caso dell’indagine della Compagnia di Avellino ha portato alla segnalazione di 22 persone fra dirigenti, medici e personale paramedico di un'azienda ospedaliera.


Un giro di affari, e di danni, che peraltro è in forte crescita: nei primi 11 mesi del 2011, spiegano le Fiamme Gialle, sono state accertate frodi per 276 milioni, quasi 9 volte in più rispetto ai circa 30 milioni del 2010, e anche le segnalazioni alla Corte dei Conti per danni erariali effettuate nei confronti di operatori del settore sono quasi triplicate passando dalle 520 del 2010 alle 1.402 del 2011.


 

28 dicembre 2011
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Cronache

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy