Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 27 MAGGIO 2022
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Non autosufficienza e Sla. L'impegno di Letta: “Ripristineremo per intero il Fondo nazionale”. Sì al Dlgs su sperimentazione animale


Si farà con un emendamento dell’Esecutivo alla legge di stabilità. L'annuncio al termine del Consiglio dei ministri odierno. Approvato anche uno schema di decreto legislativo per il recepimento della direttiva europea sulla protezione degli animali utilizzati a fini scientifici.

21 NOV - Il governo ha approvato un emendamento al Ddl Stabilità, all’attenzione della Commissione Bilancio del Senato, il cui obiettivo è il “ripristino completo delle somme legate al capitolo della non autosufficienza dentro il quale stanno anche le risorse per i malati di Sla”. A dirlo è stato il presidente del Consiglio, Enrico Letta, nel corso della conferenza stampa che ha fatto seguito al Consiglio dei ministri di questa mattina. Vertice di governo iniziato con un minuto di silenzio per ricordare le vittime degli alluvioni che hanno colpito nei giorni scorsi la Sardegna.
 
Dunque per i malati di Sla, che da stamattina stanno protestando davanti al Senato per ottenere dal Governo e dal Parlamento, garanzia del diritto all'assistenza all'interno della Legge di Stabilità, si è trattato di un primo successo. Successo riconosciuto dallo stesso premier Letta che ha definito la manifestazione: “Una giustificata azione di interlocuzione e di protesta da parte loro nei confronti del Governo e del Parlamento”.
 
“L'intervento sulle non autosuffiienze – ha aggiunto Letta con riferimento al capitolo della non autosufficienza – come sapete bene è stato avviato il 15 ottobre, con l’idea che poi nel passaggio parlamentare ci sarebbe stato il completamento del percorso. Ed è quello che è avvenuto oggi con il nostro emendamento che rispristina i fondi originali”.
 
Approvato schema Dlgs di recepimento dlela direttiva UE sulle sperimentazioni animali
Inoltre, su proposta del Ministro per gli Affari europei, Enzo Moavero Milanesi, e della ministra della Salute, Beatrice Lorenzin, a seguito delle indicazioni del Parlamento che il 31 luglio scorso ha approvato la legge di delegazione europea fornendo specifiche indicazioni al Governo su come recepire la direttiva europea sulle sperimentazioni animali, è stato approvato uno schema di decreto legislativo, sul quale verranno acquisiti i pareri prescritti, per il recepimento della direttiva europea in materia di “Protezione degli animali utilizzati a fini scientifici”.
 
“Per quanto riguarda la Direttiva 2010/63/UE, sulla protezione degli animali utilizzati a fini scientifici – fa sapere Palazzo Chigi – vengono introdotte norme dedicate alla sostituzione e alla riduzione dell'uso di animali nelle procedure e al perfezionamento dell'allevamento, della sistemazione, della cura e dell’uso degli animali nelle procedure, nonché norme circa l’origine, l'allevamento, la marcatura, la cura e la sistemazione e la soppressione degli animali, le attività degli allevatori, dei fornitori e degli utilizzatori ovvero per la valutazione e l'autorizzazione dei progetti che prevedono l'uso degli animali nelle procedure”.

21 novembre 2013
© Riproduzione riservata

Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy