Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 28 LUGLIO 2016
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Test medicina. Giannini orientata a preservare il numero chiuso ma ad abolire la prova d'ingresso

La programmazione del fabbisogno è "sacrosanta", ma l'attuale test potrebbe venir meno. Il ministro dell'Istruzione pensa al modello francese. Un primo anno aperto a tutti ma con sbarramento finale: se non si superano gli esami si è fuori. Questa l'ipotesi di riforma ipotizzata ieri da Giannini durante un incontro con i ragazzi dell’Università di Foggia

28 APR - Gli esami d'ingresso alla facoltà di Medicina tornano ad essere ancora una volta al centro del dibattito politico. Dopo le critiche e il successivo dietrofront dello scorso anno per l'ormai famoso 'bonus maturità', e le bagarre di quest'anno per il test d'ingresso anticipato ad aprile, ora è lo stesso ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, ad alimentare il dibattito sul tema ipotizzando una totale riforma della materia che potrebbe vedere venir meno l'attuale test d'accesso a risposta multipla. Nel corso di un incontro con i ragazzi dell'Università di Foggia, il ministro è stato chiaro: "La programmazione a Medicina, e cioè il bilanciamento tra fabbisogno di camici bianchi e numero di laureati, è sacrosanta. Ma non è detto che il sistema dei test a risposta multipla sia il migliore".

Giannini ipotizza un possibile cambiamento in favore del modello francese: "Potremmo avere un primo anno aperto a tutti ma con sbarramento finale: se passi gli esami ti iscrivi al secondo anno, altrimenti sei fuori". Un metodo che, almeno sulla carta, potrebbe veder ridurre in maniera sostanziale il ruolo che, secondo gli studenti, avrebbe il 'fattore C' nel momento in cui ci si trova a dover rispondere a sessanta domande a risposta chiusa in cento minuti. Come ha infatti sottolineato lo stesso ministro: "In questo modo si spalma la valutazione della prova di un singolo giorno ai risultati di un intero anno di studio". 

 
Giovanni Rodriquez

28 aprile 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Luciano Fassari
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Gennaro Barbieri (Regioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Contatti
info@qsedizioni.it


Pubblicità
Tel. (+39) 02.28.17.26.15
(numero unico nazionale)
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy