Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 21 NOVEMBRE 2017
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Corsi di laurea. Medicina: (per ora) solo 8.817 posti, 713 in meno rispetto all’anno scorso. Giù anche Veterinaria (- 215 posti). Sale invece Odontoiatria (58 in più). Il decreto del Miur

Stefania Giannini ha firmato il primo decreto per lo svolgimento delle prove di ammissione ai corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico ad accesso programmato a livello nazionale per l’anno accademico 2016/2017. I posti definitivi saranno comunicati con successivi decreti. Ci si potrà iscrivere dal 4 al 26 luglio. I test si terranno a settembre. IL DECRETO - POSTI DISPONIBILI MEDICINA, ODONTOIATRIA, VETERINARIA  

01 LUG - Firmato dal Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Stefania Giannini, il decreto che definisce i contenuti e le modalità di svolgimento delle prove di ammissione ai corsi di laurea ad accesso programmato a livello nazionale: Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi dentaria, Medicina in inglese, Veterinaria, Architettura, Professioni sanitarie. Ricordiamo in ogni caso che con successivi decreti sarà stabilito il numero definitivo di posti disponibili per ciascun corso di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico a livello di singolo Ateneo.
  
I candidati potranno iscriversi alle prove dal 4 al 26 luglio 2016 attraverso la procedura presente sul portale www.universitaly.it. I test si terranno nel mese di settembre. I posti disponibili sono: 8.817 per Medicina, 850 per Odontoiatria, 502 per Veterinaria, 6.991 per Architettura.
I numeri se confrontati con il 2015/2016 mettono in mostra un calo dei posti disponibili. L’anno passato per Medicina c’erano 713 posti in più (9.530), nel 2014 erano all'incirca 10mila. Inversione di tendenza per Odontoiatria erano 792 nel 2015 e ora sono saliti a 850. Giù invece Veterinaria erano 717 e ora sono 502.

 
I quesiti
Anche per i test di quest’anno restano 60 i quesiti a cui i candidati dovranno rispondere in 100 minuti, mentre la ripartizione del numero di domande per ciascun argomento è stata modificata in favore del numero dei quesiti delle materie 'disciplinari'. 

Nel test di Medicina e Chirurgia e Odontoiatria confermata l’impostazione dello scorso anno con 2 domande di Cultura generale, 20 di Ragionamento logico, 18 domande di Biologia, 12 quelle di Chimica. E 8 domande di Matematica e Fisica. La stessa struttura è prevista anche per il test per i corsi di Medicina in lingua inglese. 

Veterinaria anche conferma l’impianto dello scorso anno e prevede 2 domande di Cultura generale, 20 di Logica, 16 di Chimica, 16 di Biologia e 6 quelle di Fisica e Matematica. Per le Professioni Sanitarie le prove sono predisposte dagli atenei.
 
Il calendario delle prove:
Professioni sanitarie: 13 settembre 2016
Medicina e Odontoiatria: 6 settembre 2016
Medicina Veterinaria: 7 settembre 2016
Medicina in lingua inglese: 14 settembre 2016
 
I risultati
I risultati dei test saranno pubblicati il 20 settembre 2016 per Medicina e Chirurgia-Odontoiatria, il 21 settembre 2016 per Veterinaria, il 22 settembre 2015 per Architettura. La graduatoria di merito nazionale sarà diffusa il 4 ottobre 2016.

01 luglio 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy