Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 22 GENNNAIO 2020
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Rems. Stop Opg in digiuno per cancellare emendamento Mussini

Digiuno di stopOPG durante la discussione del DdL alla Camera, per ottenere lo stralcio della norma e garantire il diritto alla salute e alle cure dei detenuti. La richiesta per i deputati è quella di un emendamento entro il 27 aprile. Al digiuno (aperto dall'ex Commissario unico per il superamento degli Opg Franco Corleone) partecipa anche don Luigi Ciotti

18 APR - In questi giorni molte persone aderenti a stopOPG o simpatizzanti sono impegnate nella staffetta “Io digiuno perché non devono tornare gli Ospedali Psichiatrici Giudiziari”. Anche don Luigi Ciotti (domani 19 aprile e poi ancora il 26) parteciperà alla staffetta del digiuno, che è stata aperta il 12 aprile da Franco Corleone (ex Commissario unico per il superamento degli Opg).

“Esprimiamo grande preoccupazione - si legge nell'appello di stopOPG in cui vengono spiegate le motivazioni del digiuno - a proposito del testo di un comma del Disegno di Legge “Modifiche al codice penale, al codice di procedura penale e all'ordinamento penitenziario” art. 1 comma 16 lettera d), approvato al Senato e ora in discussione alla Camera (AC 4368), che, se confermato, rischia di riaprire la stagione degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari (Opg).  Viene infatti ripristinata la vecchia normativa disponendo il ricovero di detenuti nelle Residenze per le Misure di Sicurezza (Rems) come se fossero i vecchi OPG".


"A pochi giorni - prosegue l'appello - dalla chiusura dei manicomi giudiziari, così le Rems rischiano di diventare a tutti gli effetti i nuovi Opg, travolgendone e stravolgendone la funzione. Vanificando l’ straordinario lavoro degli operatori che ha portato in questi mesi ad oltre 500 dimissioni. E smentendo la grande riforma che ha chiuso gli OPG, la legge 81/2014, che vede nelle misure alternative al detenzione, costruite sulla base di un  progetto terapeutico riabilitavo individuale, la riposta prevalente da offrire. Non abbiamo chiuso gli OPG per vederli riaprire sotto mentite spoglie".

"Per questo stopOPG - conclude l'Associazione nell'appello - sta effettuando una nuova staffetta del digiuno, durante la discussione del DdL alla Camera, per ottenere lo stralcio della norma in questione e garantire davvero il diritto alla salute e alle cure dei detenuti.“ . Abbiamo chiesto alle/ai deputate/i di presentare emendamento (il termine per la presentazione degli emendamenti scade il 27 aprile)".
 
Lorenzo Proia

18 aprile 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy