Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 19 AGOSTO 2019
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Vaccini. Le ferie dei parlamentari incombono e il Milleproroghe rischia di non essere approvato prima dell’inizio delle scuole. In quel caso tornerebbe in pista l’autocertificazione della Grillo

Il decreto (la cui scadenza è fissata per il 24 settembre) deve ancora completare il suo iter al Senato (in cui approda però anche il Dl Dignità che scade invece l’11 settembre) per poi passare alla Camera. Ma vista la pausa estiva dei lavori, i tempi sembrano strettissimi (soprattutto per l'entrata in vigore dell'emendamento che congela l'obbligo vaccinale per l'ingresso all'asilo) ed ecco che la circolare di Miur e Salute che estendeva l’uso dell’autocertificazione potrebbe rimanere in pista.

05 AGO - Ultima settimana prima delle ferie per il Parlamento (che riaprirà a inizio settembre). Il Dl Dignità (che scade l’11 settembre) sbarca al Senato con l’obiettivo di chiudere entro la settimana. Più difficile invece la strada del discusso Dl Milleproroghe, con il serio rischio che il decreto (che scade il 24 settembre ndr.) non sia approvato in tempo per l’inizio delle scuole in settembre, così da vanificare l’emendamento che congela di un anno l’obbligo di vaccinazione per l’ingresso a scuola.
 
Il decreto Milleproroghe, infatti, è ancora all’attenzione di Palazzo Madama (domani si dovrebbe votare) e dovrà poi passare alla Camera per la definitiva approvazione. Ma i tempi, considerando le ferie dei parlamentari che incombono, sembrano strettissimi.
 
E così, dopo le polemiche di questi giorni potrebbe tornare in pista la circolare vaccini di Miur e Salute dello scorso Luglio per cui, in ogni caso, i genitori dovranno portare come minimo l’autocertificazione vaccinale per poter far entrare i bambini a nidi e scuola dell’infanzia.
 

Insomma, forse siamo di fronte al cosiddetto ‘tanto rumore per nulla’ e ad una piccola rivincita per il Ministro della Salute, Giulia Grillo rispetto a parte della sua maggioranza che, in questo caso, potrebbe aver peccato di leggerezza, non considerando che forse le ferie, per i deputati, sono più importanti di tutto, anche del congelamento dell’obbligo vaccinale che tanto piace ai fan di M5S e Lega. Vedremo come andrà a finire (e chi la spunterà), di sicuro ci attende un'altra settimana 'calda'.
 
 
L.F.

05 agosto 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy