Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 18 OTTOBRE 2019
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Grillo sulla Manovra. “Nel 2019 per la sanità 1 miliardo in più. Ma proveremo a trovare più fondi per contratti e nuove assunzioni”

Questo in sintesi quanto affermato dalla ministra della Salute, intervenuta oggi nel corso di un question time presentato da Vasco Errani (Leu) nel quale si chiedeva conto della sostenibilità del Ssn a fronte del suo livello di finanziamento. "Rinnovo, anche in questa sede, il mio impegno a verificare, nell’ambito della prossima manovra finanziaria, la possibilità di individuare le risorse necessarie sia al riconoscimento dei benefici contrattuali sia ai fabbisogni assunzionali".

27 SET - Il Fondo sanitario nazionale per l'anno 2019 aumetrà di 1 miliardo rispetto alle disponibilità del 2018. Inoltre, nell'ambito della prossima legge di Bilancio, si cercheranno nuove risorse necessarie al finanziamento dei contratti e per rendere possibili nuove assunzioni. Questo in sintesi quanto affermato dalla ministra della Salute, Giulia Grillo, intervenuta oggi nel corso di un question time al Senato presentato da Vasco Errani (Leu) nel quale si chiedeva conto della sostenibilità del Ssn a fronte del suo livello di finanziamento.
 
"Per l’anno 2019 il livello del finanziamento del fabbisogno sanitario standard a cui concorre lo Stato sarà incrementato di 1 miliardo rispetto alle disponibilità del 2018. Tuttavia - ha spiegato Grillo - nella consapevolezza che i livelli delle prestazioni sanitarie sono determinati dalla funzionalità e dalla crescita del sistema sanitario attraverso nuovi interventi e nuovi progetti adeguati alle caratteristiche del nostro Servizio Sanitario Nazionale, sin dal mio insediamento al Ministero della salute ho intrapreso iniziative finalizzate ad individuare le misure più urgenti da adottare nell’attuale 'quadro di riferimento'”.

 
"In particolare, per quanto riguarda il personale della sanità, devo rammentare che la legge di stabilità per il 2017 aveva previsto, nell’ambito del Fondo Sanitario Nazionale, il vincolo delle risorse necessarie a garantire il rinnovo dei contratti riguardanti il personale dipendente e convenzionato con il Ssn, senza tuttavia prevedere a tale scopo un incremento dello stesso Fondo. Pertanto - ha aggiunto la ministra - in sede di rinnovo dei Contratti Collettivi Nazionali è emersa l’insufficienza delle risorse per poter garantire i benefici contrattuali".

"Ecco perché, rinnovo, anche in questa sede, il mio impegno a verificare, nell’ambito della prossima manovra finanziaria, la possibilità di individuare le risorse necessarie sia al riconoscimento dei benefici contrattuali sia ai fabbisogni assunzionali, anche in considerazione della 'fuga' dei professionisti dal Ssn, che si è registrata negli ultimi anni, nella consapevolezza che avviando una efficace 'politica per il personale' potrà essere incrementata e potenziata l’attrattività dell’intero sistema sanitario", ha concluso Grillo. 
 
Giovanni Rodriquez

27 settembre 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy