Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Sabato 19 OTTOBRE 2019
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Vaccini. Lorenzin: “Legge è stata un successo, ma temo che venga smantellata per ottenere il consenso dei no vax”

L’ex Ministro rivendica i dati positivi che segnalano una crescita elevata delle coperture vaccinali. E poi parla anche del ddl sull’ obbligo flessibile: “Per me l’obbligo non era il fine della legge ma era un mezzo per arrivare all’obiettivo dell’immunità di gregge e già la mia norma prevede che ogni 3 anni possa essere rivisitata in base ai dati epidemiologici. Quello che trovo irragionevole è tornare indietro sull’esavalente”.

11 MAR - “Effetto positivo e confortante perché vuol dire che abbiamo allontanato l’insorgenza di nuove e più gravi epidemie nel nostro paese per i prossimi anni. E questo era l’obiettivo”. A parlare è l’ex Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin che a Radio Capital rivendica il successo della Legge sull’obbligo visti anche i risultati sulle coperture vaccinali pubblicati oggi dal Ministero della Salute
 
“Per me l’obbligo non era il fine della legge ma era un mezzo per arrivare all’obiettivo dell’immunità di gregge. Ora la preoccupazione è non fare passi indietro. Dobbiamo continuare a lavorare moltissimo anche sul piano culturale. Abbiamo recuperato le coorti dei bambini piccoli ma abbiamo ancora migliaia di giovani che non sono stati vaccinati e su cui bisogna lavorare”.
 
Lorenzin parla anche dell’obbligo flessibile: “Ricordo che nella norma prevede che ogni 3 anni possa essere rivisitata in base ai dati epidemiologici. Quello che trovo irragionevole è tornare indietro sull’esavalente. Temo che tutto venga smantellato e che continui un dibattito inutile soltanto per dare un colpo al cerchio e uno alla botte per ottenere il consenso politico dei no-vax”.

 

11 marzo 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy