Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Giovedì 20 GIUGNO 2019
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Scuole specializzazione medicina. Domande iscrizione scadono il 23 giugno. Il Vademecum Sigm per non sbagliare l’accesso al concorso 

È scattato l'orologio per presentare la domanda di ammissione alle scuole di specializzazione dell’area medica. Ma sono molti i punti che necessitano di chiarezza, per questo in collaborazione con il Segretariato italiano giovani medici pubblichiamo una serie di Faq per una corretta compilazione delle domande

18 GIU - È partito il countdown per presentare domanda di ammissione alle scuole di specializzazione dell’area medica: la data ultima per il perfezionamento dell’iscrizione on line sul sito universitaly.it è il prossimo 23 giugno 2015. Ma sono molti i punti che necessitano di chiarezza, per questo il Comitato nazionale aspiranti specializzandi in collaborazione con l’Associazione italiana giovani medici (Sigm) ha redatto le Faq per una corretta compilazione delle domande.
Una scadenza particolarmente attesa dai giovani camici bianchi, che quest’anno concorreranno per 6.383 contratti di formazione, 868 in più rispetto allo scorso anno.
 
La prima prova, comune a tutte le scuole (che consisterà in 70 quesiti con 4 opzioni di risposta) è stata calendarizzata per il 28 luglio, la seconda (10 quesiti con 4 opzioni di risposta) si terrà il 29 luglio per l’area medica, il 30 luglio per quella chirurgica e 31 luglio per l’area dei servizi clinici. Mentre per sapere dove si svolgeranno le prove bisognerà aspettare: le sedi saranno comunicate ai singoli candidati dalle Università, attraverso il sito web universitaly, tra il 6 luglio ed entro il 9 luglio 2015.

 
Un test importante per le migliaia di aspiranti specializzandi che dovranno superare non poche difficoltà interpretative ai fini della compilazione della domanda di ammissione al concorso.
Lo dimostrano i numerosi quesiti arrivati all’indirizzo dell’Associazione italiana giovani medici (Sigm) e del Comitato Nazionale Aspiranti Specializzandi, cui vengono date delle risposte in continuo aggiornamento attraverso delle Faq pubblicate sul sito www.giovanemedico.it.
 
“È necessario far fruttare l’esperienza dello scorso anno e non ripetere errori organizzativi che possano vanificare gli sforzi di migliaia di giovani medici che si approcciano al concorso nazionale ricercando trasparenza e una valutazione oggettività e meritocratica – affermano i Giovani Medici Sigm – chiediamo al Miur di coordinare il decentramento organizzativo verso le Università  e di prestare massima attenzione nei confronti di questo concorso che è ormai un banco di prova per la credibilità dell’Istituzione agli occhi di tutta la classe medica”
 
Quindi con l’obiettivo di sciogliere ogni dubbio ed evitare bucce di banana nella fase di iscrizione, Quotidiano Sanità in collaborazione con il Comitato Nazionale Aspiranti Specializzandi e il Sigm pubblica le coordinate per non sbagliare.
 
DATE E SCADENZE
 
Date per iscrizione al test:dal 3 Giugno fino al 23 Giugno 2015 (ore 15:00) sul sito www.universitaly.it
 
Data pubblicazione sedi di svolgimento delle prove: dal 6 luglio ed entro il 9 luglio 2015
 
Date delle prove:
Prima prova: 28 luglio 2015 (prima parte comune a tutte le scuole)
Seconda prova: 29 luglio 2015 (area medica), 30 luglio 2015 (area chirurgica), 31 luglio 2015 (area dei servizi clinici)
Comunicazione del punteggio personale del test: alla fine della prova sul proprio terminale. Verrà registrato poi sul verbale di aula. Al termine della prova verranno affissi i risultati anonimizzati.
 
D. Il bando afferma “I candidati sono tenuti a prendere visione della Gazzetta Ufficiale del 2 luglio 2015 per la comunicazione della CONFERMA DELLE DATE delle prove”. Ciò presuppone la possibilità di uno slittamento in extremis del concorso?
R. Dal punto di vista teorico sì, tuttavia appare una possibilità remota. Trattasi di una clausola di salvaguardia che il MIUR ha adottato, vista la complessità dell’organizzazione.
 
Data pubblicazione graduatorie provvisorie nominative: 6 agosto 2015
 
Data obbligo scelta di una sola graduatoria di scuola:
 
- per i candidati collocatosi nella prima sede della prima tipologia di scuola prescelte: iscrizione dal 7 al 24 agosto 2015 (in caso di mancata iscrizione si perde il diritto ad immatricolarsi)
- per i candidati che rientrino in una delle graduatorie, non nella prima preferenza in assoluto: possibile immatricolarsi dal 7 al 24 agosto 2015 oppure attendere successivo scorrimento (26 agosto) e così via nei successivi scorrimenti. Le date dei successivi scorrimenti saranno visualizzabili di volta in volta all'interno della pagina personale dei candidati sul sito www.universitaly.it.
 
Data termine ultimo per iscrizione: 20 ottobre 2015. A prescindere dal completamento o meno degli scorrimenti le graduatorie definitive saranno quelle visualizzabili in questa data. I candidati che rientrino in una posizione utile dovranno decidere se immatricolarsi o meno (perdendo in tal caso diritto al contratto) entro 4 giorni lavorativi (compreso il giorno dell’ultimo scorrimento).
N.B.: il Ministero potrà adottare ogni eventuale provvedimento utile a consentire il più rapido scorrimento delle graduatorie, ivi compresa la convocazione personale (al MIUR ed in scaglioni in base alla graduatoria di merito) dei candidati ai fini della loro assegnazione alla tipologia di Scuola ed alla sede a cui accedere. La convocazione a Roma è una disposizione a cui POTREBBE ricorrere eventualmente il MIUR in caso di necessità.
Inizio attività didattiche:1 novembre 2015 (trattandosi di giorno festivo, abbiamo chiesto al MIUR che, dopo lo svolgimento delle selezioni, dirami una nota agli Atenei con la quale si suggerisce di differire la presa in servizio al 3 novembre 2015).
Fonte: Rielaborazione informazioni Bando da Comitato Aspiranti Specializzandi e SIGM
 
 
 
DOMANDA DI AMMISSIONE
D. I corsisti o diplomati di medicina generale sono equiparabili ai medici in formazione specialistica o titolari di diploma di specializzazione già specialisti o in corso di specializzazione, ai fini dell’attribuzione del punteggio di cui alla lettera b.3, comma 2 dell’Art. 6 (Altri titoli - massimo 3 punti)?
R. I corsisti o i soggetti in possesso di diploma MG non sono equiparati ai medici in formazione specialistica o già specialisti nella valutazione del punteggio curriculare.
 
D. Se un aspirante concorrente risulta iscritto al corso regionale di formazione specifica di medicina generale, può regolarmente partecipare al concorso?
R. Lo scorso anno la partecipazione al concorso è stata consentita. Ad ogni modo, si ricorda che il corsista, laddove risultasse vincitore di contratto di formazione, dovrà rinunciare alla borsa di medicina generale ed al corso prima dell’iscrizione alla specializzazione in quanto i due percorsi sono incompatibili.
 
D. Posso effettuare il pagamento della quota di iscrizione (che è di 100 € omnicomprensivi, e non di 100 euro per scuola) tramite bonifico on-line?
R. Lo scorso anno è stato possibile. Anche se per alcune banche il versamento della quota di iscrizione on line è risultata impossibile. Si consiglia pertanto di non ridursi all’ultimo momento.
Fonte: Rielaborazione informazioni Bando da Comitato Aspiranti Specializzandi e SIGM
 
SVOLGIMENTO PROVE
D. La sede della prima parte della prova (parte generale) sarà differente da quelle relative alla parte speciale?
R. Il MIUR non ha chiarito ancora tale punto. In ogni caso, il candidato dovrebbe essere assegnato ad una sola sede di esame per tutte le prove del test, come avvenuto lo scorso anno.
 
D. In base a quali criteri i candidati saranno assegnati ad una determinata sede di esame (residenza, criterio macro-regionale, ateneo d’appartenenza)?
R. L’assegnazione alla sede di svolgimento delle prove sarà comunicata a ciascun candidato nella pagina personale del sito www.universitaly.it. I criteri di assegnazione sono in fase di definizione e saranno funzione del numero di sedi disponibili.
 
D. Riguardo la seconda prova del concorso nazionale. In caso di iscrizione da parte del candidato a due prove di specialità afferenti alla stessa macro-area si dovranno sostenere 2 gruppi di domande anche per la macro-area (30+10 e 30+10) oppure la prova sarà costituita da un unico gruppo di domande di macro-area (30) e due gruppi di domande specialistiche (10+10)?
R. In questo caso, come si evince dal bando, la prova sarà costituita da un unico gruppo di domande di macro-area (30) e due gruppi di domande specialistiche (10+10). L'ordine temporale delle prove specialistiche delle 10 domande sarà determinato dall'ordine alfabetico (es: se provo cardiologia e neurologia dell'area medica, dopo le 30 domande di area ci saranno le 10 domande di cardiologia e successivamente le 10 domande di neurologia).
Fonte: Rielaborazione informazioni Bando da Comitato Aspiranti Specializzandi e SIGM
 
GRADUATORIE E SCORRIMENTI (ARTICOLO 9, COMMA 4)
La logica adottata ai fini dell’assegnazione dei contratti ai vincitori è quella che il candidato, iscrivendosi al concorso, nello scegliere preventivamente ed in ordine di preferenza -  sia la  tipologia di Scuola che la sede - accetta  anticipatamente di accedere alle tipologie di Scuola preventivamente scelte in ragione della propria posizione in graduatoria. Pertanto, si consigliano i concorrenti a valutare bene l’opportunità di concorrere per una o più tipologie di scuole ovvero per una o più sedi.
D. La priorità di scelta di tipologia di scuola cosa comporta?
R.
a) Decadimento automatico dalle graduatorie della seconda e terza tipologia di scuola in caso di collocamento in graduatoria della prima tipologia indicata.
b) Decadimento automatico dalla graduatoria della terza tipologia di scuola in caso di collocamento in graduatoria della seconda tipologia indicata.
Esempi pratici di funzionamento graduatorie:
Es. 1: candidato che si collochi nella prima tipologia e prima sede della propria lista di preferenze: obbligato a immatricolarsi presso tale università, in caso contrario si perde diritto al contratto.
Es. 2: candidato in posizione utile in 3 graduatorie: si decade automaticamente dalla seconda e terza tipologia di scuola indicate secondo proprio ordine di preferenza. Il candidato può immatricolarsi presso la sede di assegnazione o attendere scorrimenti per posizioni migliori relative alla sede della sua prima tipologia di scuola.
Es. 3: candidato in posizione utile nella 2° e 3° (oppure solo 2°) tipologia di scuola di sua preferenza: decade automaticamente dalla terza graduatoria e dalle sedi poste più in basso nella propria lista nella seconda tipologia di scuola. Rimane nella seconda graduatoria per eventuali scorrimenti in sedi poste “più in alto” e per eventuali scorrimenti che gli consentano di accedere nella graduatoria della prima tipologia di scuola. Può in alternativa immatricolarsi senza attendere scorrimenti.
Es. 4: candidato in posizione utile solo nella 3° scuola di sua preferenza: può immatricolarsi subito o attendere eventuali scorrimenti che gli consentano di occupare una posizione migliore per sede della 3° tipologia o di rientrare nella graduatoria della 2° e/o 1° tipologia, considerando che l’accesso nella graduatoria della seconda o prima tipologia definisce automaticamente il decadimento dalle graduatorie poste più in basso nelle proprie preferenze.
Es. 5: candidato che non si collochi in nessuna graduatoria: può attendere di rientrare in una delle graduatorie attraverso gli scorrimenti, posto che il termine ultimo degli stessi è fissato inderogabilmente al 20 ottobre.
Fonte: Rielaborazione della risposta MIUR a quesito Comitato Aspiranti Specializzandi e SIGM
 
D. Fatte salve sia la scelta della graduatoria specifica inerente alla prima preferenza di sede espressa sia il decadimento automatico dalle altre sedi indicate, il vincitore di contratto potrà godere ancora degli scorrimenti successivi nella stessa ed auspicare un piazzamento migliore o, automaticamente, la prima accettazione di sede utile precluderà l’accesso ad altra sede preventivamente segnalata come prioritaria ma disponibile soltanto in seconda battuta a causa degli scorrimenti di graduatoria?
R. Si, secondo i meccanismi espressi negli esempi sovrastanti.
Fonte: Rielaborazione della risposta MIUR a quesito Comitato Aspiranti Specializzandi e SIGM
 
D. Può capitare che il candidato finisca in una sede potenzialmente libera ma non espressa da lui come preferita? Nel qual caso come si deve comportare?
R. No. Il candidato può essere assegnato solo alle sedi che ha indicato al momento della procedura di iscrizione, nell'ordine desiderato, nella prima sede “libera” rispetto alla sua posizione in graduatoria. Se il candidato non ha inserito la sede A e nella sua posizione in graduatoria la sede A ha ancora posti scoperti, non sarà assegnato alla sede A.
Fonte: Rielaborazione della risposta MIUR a quesito Comitato Aspiranti Specializzandi e SIGM
 
ASSEGNAZIONE ALLE SEDI AGGREGATE
D. Sono state previste le modalità di assegnazione di ciascun candidato alle sedi aggregate della scuola capofila? Sarà una scelta del candidato, o un accordo con il Direttore di Scuola dopo essersi immatricolato presso quella sede?
R.Non è un aspetto organizzativo di competenza del MIUR. Il candidato partecipa per tutti i posti messi a concorso per la scuola aggregata. Sarà il Consiglio della Scuola a gestire l’assegnazione dei candidati a ciascuna sede (capofila o aggregata) all’interno della rete formativa in base a criteri interni.
Fonte: Rielaborazione della risposta MIUR a quesito Comitato Aspiranti Specializzandi e SIGM
 
RIASSEGNAZIONE DEI CONTRATTI NON ASSEGNATI
I finanziamenti derivanti dai contratti non assegnati rimarranno nel capitolo di spesa e verranno destinati al concorso dell’anno accademico successivo.
 
CALCOLO PUNTEGGIO CURRICULUM
D.    Quali dati deve inserire il candidato e quali l’università su Universitaly?
R. Il candidato deve inserire esclusivamente i dati relativi a: Informazioni generali, Tesi di laurea sperimentale, Esami fondamentali/caratterizzanti e Dottorato di ricerca. Media e esami sostenuti verranno invece caricati dagli Atenei e saranno visualizzabili nell’area riservata su Universitaly.
Fonte: Rielaborazione della risposta MIUR a quesito Comitato Aspiranti Specializzandi e SIGM
 
D. Qualora il mio curriculum (in una o più voci) non soddisfi i requisiti per l’attribuzione di punteggio (es. media ponderata inferiore a 27, voto di laurea inferiore a 105, tesi compilativa, esami caratterizzanti con voti inferiori al 27) posso evitare direttamente di caricare i dati nella relativa sezione curriculum di Universitaly?
R. Il candidato deve inserire obbligatoriamente i dati relativi alle Informazioni generali su Universitaly. Non è obbligatorio caricare Tesi di laurea sperimentale, Esami fondamentali/caratterizzanti e Dottorato di ricerca. Laddovevengano omessi questi dati non verrà assegnato il punteggio aggiuntivo eventualmente spettante. Ne consegue che i titoli che non conferiscono alcun punteggio utile possono anche non essere inseriti.
Fonte: Rielaborazione della risposta MIUR a quesito Comitato Aspiranti Specializzandi e SIGM
 
ESAMI FONDAMENTALI/CARATTERIZZANTI
D. Si considerino eventuali corsi integrati comprendenti due SSD entrambi con maggior numero di CFU dell'intero piano di studi (esempio: Metodologia Medico Scientifica, 20 CFU totali di cui 10 di MED/09 e 10 di MED/18). Qualora entrambi gli SSD risultino caratterizzanti o fondamentali per una certa tipologia di scuola (esempio Ginecologia) come può inserirli in candidato?
R. Il candidato potrà utilizzare per uno dei due SSD l’esame con numero di CFU subito inferiore rispetto a quello che tale SSD ha nel suddetto esame integrato. E’ infatti stabilito dal bando che un esame può essere utilizzato una sola volta nell’ambito di una tipologia di scuola.
Esempio: per la scuola di Ginecologia il candidato può inserire “Semeiotica” per MED/09 e “Chirurgia Generale” (es. 8 CFU) per MED/18 oppure, viceversa, “Semeiotica” per MED/18 e “Medicina Interna” (es. 9 CFU) per MED/09.
Fonte: Rielaborazione della risposta MIUR a quesito Comitato Aspiranti Specializzandi e SIGM
 
D. Nella sezione di inserimento degli esami fondamentali e caratterizzanti devo inserire tutti gli esami del mio corso di studi oppure solo quelli a me necessari per le tre tipologie di scuola di mio interesse?
R. È sufficiente inserire gli esami richiesti per le tre scuole di specializzazione selezionate.
Fonte: Rielaborazione della risposta MIUR a quesito Comitato Aspiranti Specializzandi e SIGM
 
 
D. In caso di esami suddivisi in più parti (es. anatomia I e II) quale considerare? Quello con maggior numero di CFU oppure si considerano come un unico esame?
R. Se tali esami fanno parte di corsi separati, aventi ciascuno docenti e votazioni differenti allora deve essere utilizzato necessariamente quello con maggior numero di CFU. Qualora invece la suddivisione sia semplicemente riferita ad esempio ad una prima parte di sole lezioni ed una seconda con lezioni e voto finale, ma facenti parti dello stesso corso allora si può considerare come un unico esame e quindi sommare i CFU.
Fonte: Rielaborazione della risposta MIUR a quesito Comitato Aspiranti Specializzandi e SIGM
 
D. Non è chiara la definizione di “tirocinio”. Le interpretazioni emergenti dal bando e dalle FAQ di Universitaly sono contrastanti e non lineari. Riportiamo qui il testo da Universitaly:
“D3: MODIFICATA IL 16/06/2015
Se tra i CFU di un esame vi sono i CFU relativi a tirocini e insegnamenti di un dato SSD, si considerano tutti i CFU relativi all’SSD o solo quelli relativi agli insegnamenti?
R: Si considerano tutti i CFU di quel dato SSD, sia pratici sia di ADF, che il candidato ha acquisito con il superamento dell’esame di profitto collegato al corso di insegnamento, escludendo, dunque, i tirocini isolati. Si invitano i candidati a verificare attentamente ciò che risulta nei certificati di Ateneo relativi agli esami sostenuti contenenti la specifica dei voti e dei CFU acquisiti con l’esame; in essi il candidato potrà accertarsi di tutte le specifiche relative agli esami effettuati.

 
D4: L’allegato 3 riporta la dicitura: “i tirocini non sono presi in considerazione, indipendentemente dal numero di CFU ad essi correlato”. Questo significa che il tirocinio non può essere inserito e selezionato solo come esame fondamentale o caratterizzante? Mentre invece vale per il conteggio dei CFU relativi al SSD fondamentale o caratterizzante?
R: No, il tirocinio non vale. Possono essere considerati solo i CFU relativi agli insegnamenti.”
Fonte: Universitaly
 
 
D. In caso di medesimo SSD presente in più di un esame, come capisco quale devo caricare come esame fondamentale/caratterizzante?
R. L'esame fondamentale/caratterizzante da considerare è quello che contiene l'SSD indicato ed ha il numero maggiore di CFU rispetto tutto il piano di studi.
Nel caso di SSD contenuto nell’ambito di un esame integrato (cioè con più di un SSD) si devono conteggiare ESCLUSIVAMENTE i CFU attribuiti all’SSD di riferimento.
Soltanto qualora tali CFU siano in numero maggiore rispetto a quello di tutti gli altri esami con quel SSD allora è utilizzabile quel determinato esame integrato.
Esempio: esame caratterizzante con SSD MED/09. Immaginando che Semeiotica sia di 20 CFU totali di cui 10 di Medicina interna MED/09 e che gli altri esami MED/09 (es Clinica medica o Medicina interna) abbiano al massimo 8 CFU deve essere utilizzato Semeiotica.
Fonte: Rielaborazione della risposta MIUR a quesito Comitato Aspiranti Specializzandi e SIGM
 
D. Qualora io non raggiunga la votazione di 27/30 in un esame caratterizzante/fondamentale con maggior numero di CFU per un dato SSD, posso utilizzare l’esame con medesimo SSD e numero di CFU immediatamente inferiore?
R. No, il bando afferma che possono essere presi in considerazione UNICAMENTE gli esami di profitto che abbiano, per un certo SSD, il maggior numero di CFU nell’intero piano di studi e votazione ≥27.
Fonte: Rielaborazione della risposta MIUR a quesito Comitato Aspiranti Specializzandi e SIGM
 
D. Nel caso di esami integrati, se sono presenti più moduli per un certo SSD, il numero di CFU per tale SSD sarà la somma dei CFU dei singoli moduli?
R. Si, è necessario fare la somma di SSD uguali in caso di esame integrato, dal momento che deve essere indicato come caratterizzante o fondamentale l’esame che abbia maggior numero di CFU per quel SSD.
Fonte: Rielaborazione della risposta MIUR a quesito Comitato Aspiranti Specializzandi e SIGM
 
D. In caso di due o più esami con uguale numero di CFU riferiti a stesso SSD fondamentale/caratterizzante si può decidere di considerare quello con voto maggiore?
R. Si, l’importante è considerare l’esame che contiene il numero di CFU più alto dello specifico SSD fondamentale/caratterizzante.
Fonte: Rielaborazione della risposta MIUR a quesito Comitato Aspiranti Specializzandi e SIGM
 
Tesi
D: L’attribuzione di una tesi sperimentale o di dottorato a uno dei settori scientifico disciplinari di cui all’allegato 3 del DM 612/2014 come viene stabilita? Corrisponde al ssd di inquadramento del relatore della tesi? La tesi può essere attribuita anche a più ssd? (inserita 16/06/2015)
R: La tesi, in relazione all'argomento e al contenuto della stessa, può riferirsi anche a più di un SSD tra quelli di cui all'allegato 4 del bando. Pertanto, in base ai contenuti della tesi, il SSD o i SSD associati alla stessa devono essere selezionati nella domanda e esplicitamente indicati nella dichiarazione richiesta (Art. 5 comma 5 del bando).
Il settore di riferimento della tesi non è pertanto automaticamente quello di afferenza del relatore della stessa. La tesi potrà essere valutata per tutte le Scuole in cui il/i SSD ad essa associato/i è/sono SSD di riferimento (Allegato 4). Resta comunque in capo alla Commissione Nazionale la possibilità di verificare le suddette informazioni.

Fonte: Universitaly
 
D. Se un aspirante concorrente risulta iscritto al corso regionale di formazione specifica di medicina generale, può regolarmente partecipare al concorso?
R. Si, ma se risultasse vincitore dovrebbe rinunciare al corso regionale o alla specializzazione in quanto incompatibili.
Fonte: Rielaborazione della risposta MIUR a quesito Comitato Aspiranti Specializzandi e SIGM
 
D. Posso effettuare il pagamento della quota di iscrizione (che è di 100 € omnicomprensivi, e non di 100 euro per scuola) tramite bonifico on-line?
R. Si, se la piattaforma online lo consente.
Fonte: Rielaborazione della risposta MIUR a quesito Comitato Aspiranti Specializzandi e SIGM
 

D. Nel caso di sedi aggregate per una scuola di specializzazione, posso definire un ordine di preferenza nella scelta delle città?
R. No, il sistema non consente di stilare una lista di preferenze interna alle varie scuole di specializzazione aggregate. In tali casi il candidato seleziona unicamente la sede capofila. E’ il consiglio di scuola, attraverso il proprio regolamento, a cui spetta la suddivisione dei candidati vincitori nelle diverse sedi della scuola.
Fonte: Rielaborazione della risposta MIUR a quesito Comitato Aspiranti Specializzandi e SIGM
 
D. È previsto un limite nel numero di sedi selezionabili per ciascuna scuola?
R. No, per ciascuna scuola il candidato può liberamente decidere il numero di sedi da selezionare, da una singola sede sino a tutte quelle esistenti.
Fonte: Rielaborazione della risposta MIUR a quesito Comitato Aspiranti Specializzandi e SIGM
 
LE FAQ DOMANDE E RISPOSTE RIMARRANNO IN CONTINUO AGGIORNAMENTO SUL SITO www.giovanemedico.it

18 giugno 2015
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy