Quotidiano on line
di informazione sanitaria
25 AGOSTO 2019
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Il Portogallo riconosce l'Osteopatia come professione sanitaria

Dal 1° ottobre scorso anche il Portogallo (dopo Regno Unito, Finlandia, Islanda, Malta, Confederazione Svizzera e Francia) è tra i Paesi europei che riconoscono l'Osteopatia. Per il Collegio italiano di osteopatia il nostro paese è "ancora indietro su questo punto, dato che finora non si è ancora riusciti ad adeguarsi agli altri paesi".

29 OTT - Dopo lunghi anni di lavoro, dal 1° ottobre anche il Portogallo - dopo Regno Unito, Finlandia, Islanda, Malta, Confederazione Svizzera e Francia - è tra i Paesi europei che riconoscono l'Osteopatia. "Così mentre in Italia la Commissione Bilancio boccia gli emendamenti De Biasi e D'Ambrosio Lettieri al Ddl Lorenzin perché considerati onerosi dal viceministro dell'Economia Morando, il Portogallo segna un passo decisivo verso il giusto riconoscimento dell'Osteopatia a conferma del desiderio del governo portoghese di assicurare un'assistenza sanitaria di qualità, e la pratica di professionisti qualificati.Anche il Portogallo (dopo Regno Unito, Finlandia, Islanda, Malta, Confederazione Svizzera e Francia) è tra i Paesi europei che riconoscono l'Osteopatia", questo il commento del Collegio italiano di osteopatia..

In Portogallo si diventa osteopati con una formazione di 4 anni equivalente a 240 European Credits Transfer System (scienze di base: 45 crediti; scienze e tecniche cliniche: 45 crediti; principi osteopatici: 90 crediti e pratica osteopatica: 40 crediti) tra cui mille ore di pratica clinica.

Gli osteopati devono dunque registrarsi al Ministero della Salute e avranno tempo fino al 6 dicembre per presentare la propria candidatura.
Le scuole di osteopatia invece hanno potuto presentare domanda di riconoscimento al "Quality Assurance Agency" entro il 15 ottobre scorso.
 
Fonte: Tuttosteopatia.it

29 ottobre 2015
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy