Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 20 GIUGNO 2018
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Medicina convenzionata. I numeri Sisac. Fimmg, Sumai e Fimp si confermano i più rappresentativi per medicina generale, specialistica ambulatoriale e pediatria

Pubblicate dalla Sisac le ultime rilevazioni delle deleghe sindacali (al 1 gennaio 2015). Il comparto in generale, ha visto un piccolo aumento (+0,3%) rispetto al 2014 (soprattutto per la crescita dei pediatri). Poche le sorprese. Fimmg, Sumai e Fimp si confermano i sindacati ai vertici dei rispettivi comparti. LE RILEVAZIONI

21 GEN - Sono state pubblicate dalla Sisac le ultime rilevazioni (al 1 gennaio 2015) sulle deleghe sindacali per il comparto della medicina convenzionata che come ricordiamo comprende medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e specialisti ambulatoriali interni. In totale il comparto conta nel 2015 un numero di 60.678 deleghe, in aumento (+0,3%) rispetto al 2014 (vedi report dell'anno scorso) quando le deleghe erano 60.485. Una crescita, però, che come vedremo è soprattutto dovuta ad un incremento dell’area pediatrica. Ma vediamo i numeri per singolo comparto.

Medicina generale. Nel 2015 il comparto conta su 40.472 deleghe, in calo (-0,1%) rispetto alle 40.523 del 2014 proseguendo il trend degli ultimi anni. Fimmg si conferma il primo sindacato con il 63,2% di rappresentatività e un totale di 25.579 deleghe (nel 2014 le deleghe erano 25.737 e la rappresentatività a quota 63,5%). In seconda posizione si conferma lo Snami con 7142 deleghe e il 17,6% di rappresentatività (nel 2014 le deleghe erano 7141, pari al 17,6%). Sul terzo gradino del podio lo Smi con 5.021 deleghe, pari al 12,4% (nel 2014 le deleghe erano 4931 pari al 12,1% di rappresentatività). In quarta piazza, e ultimo a superare la soglia del 5%, si trova Intesa Sindacale (Cisl medici, FpCgil medici, Simet, Sumai) con 2.372  deleghe pari al 5,8% (nel 2014 erano 2364 pari sempre al 5,8% di rappresentatività).


Specialistica ambulatoriale. Nel 2015 il comparto conta 12.899 deleghe, in linea con le 12.883 del 2014. Il primo sindacato dell’Area si conferma il Sumai-Assoprof con 9.982 deleghe e il 77,3% di rappresentatività (nel 2014 le deleghe erano 10.047 pari al 77,9%). In seconda posizione c’è la Cisl medici con 1.140 deleghe pari all’8,8% (nel 2014 erano 1.111  che valevano il 8,6%). In terza posizione c’è la Uil-Fpl medici con 1.015  deleghe che valgono il 7,8% (nel 2013 le deleghe erano 1.000 e la rappresentatività al 7,7%). In quarta posizione c’è la Fespa che con le sue 652 deleghe per un soffio supera la soglia del 5% attestandosi al 5,05% (nel 2013 le deleghe erano 621 e la rappresentatività al 4,82%).

Pediatria di libera scelta. Nel 2015 il comparto è quello più in crescita con 7.307 deleghe, in crescita del 3,2% rispetto alle 7.079 del 2014 (+228 unità). Il primo sindacato si conferma la Fimp con 5.472 deleghe nel 2015 pari al 74,8% (nel 2014 le deleghe erano 5456pari al 77%). Al secondo posto c’è la Simpef con 842  deleghe pari all’11,5% (nel 2014 erano 849 pari al 11,9%). Sul terzo gradino del podio c’è la Federazione Cipe-Sispe-Sinspe con 538 deleghe pari al 7,36% che ha scalzato lo Smi-Unp che con 318 deleghe e il 4,3% scende al quarto posto e sotto la soglia di rappresentatività per il 2016. 

21 gennaio 2016
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy