Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 27 MAGGIO 2022
Lombardia
segui quotidianosanita.it

A Milano il processo alle carni rosse. Lo promuove l’Ordine dei Medici della Provincia

Accusa e Difesa, rappresentate da esperti in materia, affronteranno l’allarme lanciato dall'International Agency for Research on Cancer (IARC) sulla base delle evidenze scientifiche più aggiornate.

18 APR - Nel mese di Ottobre 2015 l'International Agency for Research on Cancer (IARC)  di Lione, un'agenzia dell'Organizzazione mondiale della Sanità che valuta e classifica le prove di cancerogenicità delle sostanze, ha definito la carne rossa come probabilmente cancerogena (classe 2A della classificazione dello IARC). Sulla decisione assunta dalla IARC si è aperto un ampio dibattito tra gli esperti e nell’opinione pubblica, tuttora in corso, caratterizzato da conclusioni non definitive. Un consumo eccessivo di carni rosse aumenta il rischio di sviluppare alcuni tumori. L'aumento del rischio è però proporzionale alla quantità e frequenza dei consumi, per cui gli esperti ritengono che un consumo modesto di carne rossa (una o due volte a settimana al massimo) sia accettabile anche per l'apporto di nutrienti preziosi (soprattutto vitamina B12 e ferro).

Cogliendo lo spunto da questo dibattito, l’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Milano, da sempre convinto che la Prevenzione sia la miglior strategia per contrastare le malattie, ha organizzato un “Processo alle carni rosse”, dove Accusa e Difesa, rappresentate da autorevoli esperti, si affronteranno sulla base delle evidenze scientifiche più aggiornate.

Sotto accusa tutti coloro che, a vario titolo, fanno riferimento alla filiera: dall’allevatore fino al macellaio e al ristoratore, che dovranno rispondere del delitto di cui agli artt. 81, 110, 112 n.1, 444 e 452 cp, in quanto responsabili, in concorso fra loro, con più atti esecutivi di un unico disegno criminoso.

Sul banco degli imputati, accusato di ‘spaccio’ di carne rossa, nell’occasione, salirà lo Chef Matteo Scibilia, Ristoratore dell’“Osteria della buona condotta”, che ha accettato di difendersi nel processo.

I Protagonisti del Dibattimento

o    Presidente del ‘Tribunale’: Dott. Fabio Roia
Presidente di sezione Tribunale Penale di Milano
o    Consulente Tecnico d’Ufficio (CTU): Prof. Massimo Zuin
Professore di Medicina Interna UNIMI

o    Pubblico Ministero: Dott.ssa Paola Pirotta
Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Milano
Consulente Tecnico di Parte (CTP): Dott. Alberto Donzelli
Direttore Area Educazione alla appropriatezza ed EBM ATS Milano

o    Difesa: Avv. Enrico Moscoloni
Vice presidente dell’Ordine degli Avvocati di Milano
Consulente Tecnico di Parte (CTP): Prof. Antonio E. Pontiroli
Professore di Medicina Interna UNIMI

18 aprile 2016
© Riproduzione riservata

Altri articoli in QS Lombardia

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy