Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 23 AGOSTO 2019
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Arrivano i riparti 2019: in Stato Regioni fondi per oltre 114 miliardi

Alla Stato-Regioni (ma con l'accordo già in sede tecnica) i riparti per il fondo sanitario destinato ai Lea, le quote per gli obiettivi di Piano sanitario nazionale e quelle vincolate, le quote premiali. Si tratta in tutto di 114.474,00 milioni di euro di cui ai Lea vanno 111.490,27 milioni. I RIPARTI.

29 MAG - Quattro riparti in Stato Regioni per il 2019 su cui in sede tecnica è già stata espressa intesa: le disponibilità finanziarie per il Servizio Sanitario Nazionale; le quote vincolate alla realizzazione degli obiettivi del Piano Sanitario Nazionale; le quote premiali; le risorse vincolate, per la realizzazione degli obiettivi di carattere prioritario e di rilievo nazionale.
 


Finanziamento Ssn 2019
Si tratta in tutto di 114.474,00 milioni di euro, ridotti però di 164 milioni e di 500 milioni per il finanziamento rispettivamente del Fondo per il concorso al rimborso alle regioni per l’acquisto dei medicinali innovativi e del Fondo per il concorso al rimborso alle regioni per l’acquisto dei medicinali oncologici innovativi. Somme che saranno ripartite secondo le modalità previste dal decreto 16 febbraio 2018 dei  ministri della Salute e dell’Economia.

Quindi il riparto 2019 si assesta su 113.810,00 milioni di euro di cui 111.079,47 milioni di fondo indistinto (in cui sono compresi 50 milioni per la cura dalla dipendenza dal gioco d’azzardo, 69 milioni per il rinnovo delle convenzioni, 200 milioni i lavoratori extracomunitari, 186 milioni per il concorso al rimborso alle regioni per l’acquisto di vaccini, 150 milioni per il concorso al rimborso alle regioni per i processi di assunzione e stabilizzazione del personale del Ssn, 25 milioni per la trasmissione telematica dei certificati medici) e 1.814,72 milioni di quote vincolate e programmate (629,63 milioni vincolati per altri enti e 286,18 milioni accantonati per il contributo a vari enti).

Ai Lea quindi vanno 111.490,27 milioni, ripartiti dopo aver calcolato il costo medio pro-capite, per i singoli livelli di assistenza, tra le tre regioni benchmark, rapportato alla popolazione pesata a gennaio 2018 calcolata utilizzando i pesi del riparto del Fsn 2011 e 2017, prevedendo che la quota percentuale assicurata alla migliore regione di riferimento non può essere inferiore alla quota percentuale già assegnata alla stessa l'anno precedente, al netto delle variazioni di popolazione.
 


Obiettivi di Piano
Per quanto riguarda il finanziamento delle risorse relative agli obiettivi di piano, il riparto è di 1.500,00 milioni, ridotto a 1.087,916 milioni al netto di 2 milioni per il Centro Nazionale Trapianti, 336 milioni per la costituzione del Fondo per il concorso al rimborso alle regioni per l’acquisto dei medicinali innovativi e 76,084 milioni per quote accantonate per particolari finalità.
 


Quote premiali
Alle quote premiali vanno 286,185 milioni che vanno alle Regioni che istituiscano una Centrale regionale per gli acquisti e l'aggiudicazione di procedure di gara per l'approvvigionamento di beni e servizi per un volume annuo non inferiore a un importo determinato e a quelle che introducono misure per garantire, in materia di equilibrio di bilancio, la piena applicazione per gli erogatori pubblici per il pareggio di bilancio di ospedali e aziende ospedaliere come previsto dal Dlgs 502/1992.
 


Quote vincolate
Si tratta in tutto di 311,72 milioni di cui 40 sono per indennità di abbattimento animali, 48,74 per le borse di studio ai medici di medicina generale, 6,68 per le attività di medicina penitenziaria,  165,42 per la medicina penitenziaria e 53,88 per il superamento degli OPG
 
 
 
 
 

29 maggio 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy