Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 04 OTTOBRE 2022
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Elezioni. “Diritti, opportunità, tutela degli esclusi. Cosa intende fare la politica?”. Le priorità e le domande degli assistenti sociali


n un documento inviato ai partiti, il Cnoas chiede alla politica quali interventi intendono mettere in atto per dare risposte ai problemi di minorenni, poveri, anziani soli, disabili, donne, alla riforma della giustizia e della professione di assistente sociale. E ricordano: “A fianco delle persone fragili, chiunque vinca”

06 SET -

Minorenni, poveri, anziani soli, disabili. E poi, il diritto alla salute, il rispetto di tutte le diversità, la tutela e l’aiuto per le donne che subiscono violenza, l’accoglienza dei migranti, la riforma della giustizia e della professione di assistente sociale.

Le e gli assistenti sociali scendono in campo e in un documento inviato ai partiti in vista delle elezioni del 25 settembre hanno chiesto alla politica cosa faranno per dare risposte concrete a questi grandi temi, e quanto ritengono sia necessario investire e se sono state individuate le risorse necessarie e dove reperirle.

Priorità e domande sulle “persone in carne ed ossa” che sono l’impegno quotidiano degli assistenti sociali riassunte in sette pagine. Si dimenticano spesso “volti e necessità di donne, uomini, bambini e adolescenti alle prese con problemi che non si risolvono con slogan e promesse” dice Gianmario Gazzi, presidente dell’Ordine. Per questo aggiunge “inviamo il nostro documento alle segreterie nazionali e lo condividiamo con i nostri consigli regionali perché possano fare altrettanto con i candidati del territorio”.

“In questi anni abbiamo fatto un grande lavoro per avvicinare la distantissima politica alle persone che si rivolgono a noi – continua – abbiamo avuto riscontri e riconoscimenti importanti, ma questa brutta campagna elettorale sembra aver messo da parte i problemi veri, i contenuti, riducendosi a una competizione di puro potere. Chiunque vinca le elezioni – conclude Gazzi – le nostre priorità non cambieranno. Chiunque vinca le elezioni, saremo in prima fila per i diritti, l’uguaglianza nelle opportunità, la tutela e l’aiuto a tutti i fragili. Perché questa è la nostra professione, perché siamo assistenti sociali”.


Nel documento presentato alla politica, come sottolinea il Coas nella premessa “non si danno soluzioni, non si spiegano i fenomeni, ma si danno pochi elementi e ci si attende di sapere cosa vogliano fare o propongano partiti e candidati”.

Il Consiglio nazionale dell’Ordine degli assistenti sociali provvederà a sintetizzarlo: “Obiettivo sarà quello, cadenzando le uscite, di porre temi e domande, auspicando delle risposte. Potranno pervenire come no, ma l’obiettivo è quello di porre dei dubbi anche agli elettori ed ai colleghi”.

 



06 settembre 2022
© Riproduzione riservata

Allegati:

spacer Il documento

Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Giacomo Peroni, 400
00131 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy