Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 02 GIUGNO 2020
Sardegna
segui quotidianosanita.it

Coronavirus. Muore il primo medico di famiglia nel nuorese. Il Presidente Pais: “Il cordoglio dell’Assemblea”

La comunità di Tonara, nel nuorese perde il suo medico di medicina generale, il dottor Nabeel Khair. Prima vittima del Covid-19 tra i medici di famiglia in Sardegna. Pais: “La sua scomparsa ci addolora. Alla famiglia, anche da parte dell’intera Assemblea e della comunità sarda, va il più vivo cordoglio. Ricordiamoci dei medici e sanitari che ovunque nel mondo combattono ogni giorno in prima linea, spesso a costo della propria vita.

09 APR - Il Coronavirus ha fatto la sua prima vittima anche tra i medici di medicina generale nella provincia di Nuoro. Il dottor Nabeel Khair, 62 anni, prestava servizio dalla fine di febbraio a Tonara, dopo aver svolto per tanti anni la guardia medica ad Aritzo, entrambi Comuni del nuorese.
 
La sindaca di Tonara Flavia Loche ha ricordato che Khair era stato ricoverato dagli inizi di marzo all’ospedale SS. Trinità di Cagliari e nessuno immaginava che le sue condizioni di salute fossero così gravi; la notizia della sua scomparsa ha lasciato attonita e sconvolta l’intera comunità. Per i suoi pazienti e per quelli che aveva visitato anche nelle altre sedi di Aritzo, Belvi’ e Gadoni, ha precisato la sindaca all’agenzia di stampa Ansa, era comunque scattata la quarantena nel venir a conoscenza dell’esito positivo del medico al tampone.
 
Un grande dolore quello della famiglia di Nabeel Khair. Nel suo profilo facebook, dove sono diversi i messaggi di stima e di un ultimo saluto, si legge anche il ricordo del medico in un toccante messaggio di un anno e mezzo fa in memoria di una delle sue figlie, venuta prematuramente a mancare.
 
Nell’apprendere della drammatica notizia, giunge sentito il cordoglio di Michele Pais, Presidente del Consiglio regionale: “La scomparsa del dottor Nabeel Khair ci addolora. Esprimo alla sua famiglia, anche da parte dell’intera Assemblea, il cordoglio e il ringraziamento per la dedizione con cui fino alla fine ha portato avanti la sua professione.
 
“Questo lutto colpisce l’intera comunità sarda – prosegue Pais -. La prima vittima del coronavirus tra i medici di famiglia della Sardegna deve essere un monito per tutti: non abbassiamo la guardia e seguiamo le regole. Ricordiamoci dei medici e degli operatori sanitari che in ogni parte del mondo combattono ogni giorno in prima linea, spesso a costo della propria vita, per sconfiggere questo terribile virus”.

 
Elisabetta Caredda

09 aprile 2020
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Sardegna

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy