Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 26 APRILE 2019
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Conaps-Tsrm: “Iniziamo a percorrere la nuova strada istituzionale”

14 MAR - "Apprendiamo con soddisfazione della firma del primo dei decreti attuativi della legge 3/2018, quello che istituisce gli albi per le 17 professioni sanitarie che ne erano prive, in seno agli Ordini dei Tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione. Sinora il percorso è stato pienamente condiviso da tutte le parti interessate  -Ministero della salute, Tsrm e Conaps -, nelle finalità, nelle modalità e nei contenuti. Un gruppo di lavoro congiunto Tsrm-Conaps è da giorni operativo per la definizione delle procedure che i rappresentanti designati dalle associazioni maggiormente rappresentative seguiranno per istruire le proposte di iscrizione e i Consigli direttivi degli Ordini per iscrivere i professionisti agli albi ora istituiti. Con questo decreto abbiamo iniziato a percorrere la nostra nuova strada istituzionale, un passo alla volta".
 
Questo il commento di Antonio Burtone, presidente Conaps e Alessandro Beux, presidente Fno Tsrm Pstrp.

14 marzo 2018
© Riproduzione riservata

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy