Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Venerdì 29 LUGLIO 2016
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Assistenza a disabili senza sostegno familiare. L'impegno di Renzi: “La legge sul 'Dopo di noi' sarà approvata entro il 2016. Inseriremo il finanziamento nella legge di stabilità”

Così il presidente del Consiglio in un’intervista a Rtl 102.5. La proposta di legge prevede misure di assistenza in favore delle persone affette da disabilità grave e prive del sostegno familiare o con famiglie sprovviste di mezzi economici e sociali tali da renderne impossibile la cura ed assistenza. Soddisfatta una delle promotrici, Ileana Argentin (Pd): "Finalmente, entro la fine dell'anno, taglieremo il traguardo".

14 OTT - "La legge 'dopo di noi', nel 2016 va fatta. E metteremo i soldi nella legge di stabilità". Così il presidente del Consiglio Matteo Renzi in un'intervista a Rtl 102.5. La proposta di legge riguarda l'assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive di sostegno familiare o con famiglie sprovviste di mezzi economici e sociali tali da renderne impossibile la cura e l’assistenza. Attualmente all’esame della commissione Affari sociali della Camera, il provvedimento prevede misure di assistenza e tutela della persona con disabilità, successivamente alla morte dei genitori, sulla base di un "progetto individuale" e in sinergia con associazioni del terzo settore, regioni ed enti locali.

"Grande Renzi che ha garantito i soldi necessari per finanziare la legge sul 'Dopo di noi' nella legge di stabilità - ha commentatp la deputata del Pd, Ileana Argentin -. Tutti i governi, da Berlusconi in poi, hanno parlato del bisogno drammatico di sostegno ai disabili gravi quando i genitori vengono a mancare o non ce la fanno più, ma non abbiamo mai raggiunto l''obiettivo".

 
"Finalmente, entro la fine dell'anno, taglieremo il traguardo - continua Argentin - sono felice e voglio ringraziare il governo e il premier Renzi per non aver dimenticato i più deboli. I disabili vivono più a lungo grazie alla ricerca scientifica, ai servizi e all'amore dei genitori che però, da troppo tempo, rivendicano il diritto di morire serenamente sapendo che i loro figli non saranno in balia degli eventi".
 
"Grazie al lavoro della nostra commissione Affari sociali siamo riusciti a redigere un unico testo di legge accolto da tutti i partiti- conclude la deputata -. Siamo quindi tutti insieme in modo trasversale a volere il 'dopo di noi' e voglio ricordare anche gli oltre 87.600 cittadini che hanno firmato la petizione online sul sito change.org". 
 
“Soddisfatta anche la capogruppo Pd in commissione Affari sociali, Donata Lenzi: "Grande soddisfazione per l’impegno preso dal presidente del Consiglio di finanziare la legge sul ‘dopo di noi’ lungamente attesa dalle famiglie di persone disabili. Il provvedimento ha concluso l’iter in commissione Affari sociali della Camera e verrà messa all’ordine del giorno dell’aula il prima possibile. Dopo la sua approvazione, grazie al finanziamento garantito dal premier Renzi, potrà subito essere operativa. È un altro impegno che il governo del Pd realizza nei confronti delle persone con grave disabilità e delle loro famiglie”.

14 ottobre 2015
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Luciano Fassari
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Gennaro Barbieri (Regioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Contatti
info@qsedizioni.it


Pubblicità
Tel. (+39) 02.28.17.26.15
(numero unico nazionale)
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy