Quotidiano on line
di informazione sanitaria
18 NOVEMBRE 2018
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Manovra. Carnevali (Pd): “Sblocco del personale o sarà agonia Ssn”

"Nel 2019 la sanità viene messa all’angolo: nessuna risorsa per lo sblocco del personale, l’incremento del fondo, farmaci, Lea e rinnovo dei contratti. Non possiamo chiedere ai professionisti della sanità di attendere e resistere ancora per anni, mentre l’effetto della riforma Quota 100 senza sblocco delle assunzioni aggraverà la situazione", commenta la deputata della Direzione del Gruppo Pd alla Camera. 

02 NOV - “Nella scorsa legislatura i governi a guida Pd hanno sempre salvaguardato senza mai tagliare le risorse destinate alla sanità e la ministra Grillo sta godendo di un lascito positivo che, ovviamente, non basta. C’è poco da strombazzare di felicità su questa manovra, come fanno M5s e Lega. Ci troviamo a misure insufficienti per il 2019 e tutto viene rimandato ai prossimi anni. Per quanto la ministra si sforzi parlando di 4,5 miliardi in tre anni, i cittadini sappiamo che non c’è nessun incremento nel 2019 per il Fondo Sanitario rispetto al miliardo lasciato in eredità dai governi precedenti". Così Elena Carnevali, della Direzione del Gruppo Pd alla Camera.
 
"E’ una manovra di bilancio che ha due grandi limiti. Nel 2019 la sanità viene messa all’angolo: nessuna risorsa per lo sblocco del personale, l’incremento del fondo, farmaci, Lea e rinnovo dei contratti. Di positivo ed in continuità con il passato c’è l’aumento delle borse per specializzandi e Mmg. Per gli anni a venire l’incremento dei finanziamenti è basato su stime irrealistiche e velleitarie. Non possiamo chiedere ai professionisti della sanità di attendere e resistere ancora per anni, mentre l’effetto della riforma Quota 100 senza sblocco delle assunzioni aggraverà la situazione, perché già oggi si chiudono i reparti e diminuiscono le prestazioni in ospedali e ambulatori pubblici. Con questa manovra si vuole incrementare il personale in molti ministeri, tranne che per la sanità, che resta la vera orfana. O dotiamo il Ssn di professionisti o le disuguaglianze sociali aumenteranno e saremo spettatori passivi di un’agonia del sistema universalistico”, conclude la deputata dem.

02 novembre 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy