Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 25 GIUGNO 2019
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Vaccini. Salvini a Grillo: “Serve un decreto per far restare a scuola i bambini 0-6 anni non vaccinati.”. La replica del Ministro della Salute: “C’è legge in discussione al Senato. Sarà Parlamento a superare la norma Lorenzin”

Il vicepremier chiede al Ministro della Salute di “prevedere il differimento degli obblighi in scadenza al 10 marzo”, termine entro cui chi ha presentato l’autocertificazione dovrà provare di aver vaccinato i propri bambini pena l’esclusione da asili e materne. Arriva poi nel pomeriggio la replica (vedi video) della Grillo: “C’è un contratto che noi stiamo rispettando con la legge che è in discussione al Senato e sono convinta che entro aprile riusciremo ad approvarla anche alla Camera”. LA LETTERA

06 MAR - Un decreto per consentire la permanenza scolastica ai bambini non vaccinati delle scuole di infanzia 0-6 anni anche dopo la scadenza del 10 marzo
 
È quello che chiede il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini che ha inviato una lettera al Ministro della Salute, Giulia Grillo.
 
“L’intento del procedimento” scrive Salvini, “è quello di garantire la permanenza dei bambini nel ciclo della scuola dell’infanzia, evitandone l’allontanamento e la decadenza dalle liste scolastiche, essendo ormai giunti alla conclusione dell’anno”.
 
Per il vicepremier è necessario “evitare traumi ai più piccoli” e quindi è necessario “prevedere il differimento degli obblighi in scadenza al 10 marzo pv contenuti nella legge Lorenzin”. Entro il 10 marzo chi ha presentato l’autocertificazione dovrà provare di aver vaccinato i propri bambini pena l’esclusione da asili e materne.
 
La replica di Grillo. L’intento comune è di superare la legge Lorenzin che riteniamo abbia alcune storture e lacune. Lo abbiamo dimostrato con una legge che è ora in discussione al Senato e per cui l’8 marzo scade il termine per presentare gli emendamenti. Sarà al Parlamento a superare, come giusto che sia quella legge e sono convinta che otterremo ottimi risultati”. Così il Ministro della Salute, Giulia Grillo dalla Calabria ha risposto ai cronisti alla proposta del vicepremier ribadendo poi, sollecitata sullo specifico della proroga, che “c’è un contratto che noi stiamo rispettando con la legge che è in discussione in queste ore al Senato e sono convinta che anche entro aprile riusciremo ad approvarla alla Camera”.

 
 

 

06 marzo 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy