Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 23 SETTEMBRE 2020
Lavoro e Professioni
segui quotidianosanita.it

Stamina. La Fnomceo in campo: "Il no alle infusioni è a tutela della salute e a garanzia dei cittadini. Giusto il rifiuto dei medici di Brescia"


Il Consiglio nazionale della Federazione pubblica un atto di indirizzo in cui ribadisce "solidarietà ai medici di Brescia, condividendo il rifiuto di eseguire ordinanze che impongono l’esecuzione delle procedure Stamina senza una pronuncia della Commissione tecnico-scientifica insediata dal Ministero".

13 GIU - Deciso intervento della Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri (Fnomceo) in relazione al caso Stamina. La scorsa settimana il Comitato centrale aveva espresso, a Brescia, posizione comune con i medici degli Spedali Civili per manifestare il “no”  alle ordinanze dei giudici che impongono l’esecuzione delle infusioni. Stavolta è il Consiglio nazionale, riunitosi a Bari, che manifesta il rifiuto all’unanimità in un atto di indirizzo in cui sottolinea che questa contrarietà è “l’espressione tecnico-professionale, etica e civile più alta e qualificata, non contro ma al servizio del diritto della tutela della salute”.

Il documento afferma che “che l’esercizio della medicina è fondato sull’autonomia e la responsabilità del medico che deve ispirare la sua pratica professionale alle evidenze scientifiche disponibili, perseguendo l’efficacia, l’appropriatezza e la sicurezza delle cure”. Ricorda infatti che tale libertà, salvo il rispetto di altri diritti e doveri protetti, “non può né deve essere condizionata o determinata da altri poteri, dovendo sempre e comunque ricondursi all’arte medica e alle regole deontologiche”.


Il Consiglio nazionale evidenzia quindi che “la libertà di agire in scienza e coscienza è posta a presidio dell’autonomia e della responsabilità del medico, quale garanzia della tutela della salute degli individui e della collettività”. L’atto di indirizzo ricorda, ancora una volta, “la propria solidarietà ai medici e all’Omceo di Brescia, condividendo il loro rifiuto di eseguire le ordinanze dei giudici che impongono l’esecuzione delle procedure Stamina in assenza di una pronuncia della Commissione tecnico-scientifica insediata dal ministro della Salute”, ritenendo che tale rifiuto sia “l’espressione tecnico-professionale, etica e civile più alta e qualificata non contro ma al servizio del diritto della tutela della Salute”.

Il Consiglio ha infine dato mandato al Presidente della Fnomceo, Amedeo Bianco, di richiedere un incontro con il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, oltre che con le massime autorità della Stato, “per contribuire a ricondurre a equilibri costituzionali i conflitti drammaticamente emersi tra scienza, diritto e tutela della salute”.

13 giugno 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lavoro e Professioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy