Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Martedì 10 DICEMBRE 2019
Lettere al direttore
segui quotidianosanita.it

Se lo psichiatra risponde di persona dei delitti del paziente

22 NOV - Gentile direttore,
alcune riflessioni sul grave atto di cronaca accaduto a Pistoia dove è stato accusato uno psichiatra di omicidio colposo commesso da un paziente in struttura residenziale. Questa è sicuramente una inaccettabile ricerca di un capro espiatorio per cancellare la legge Basaglia e la libertà dei sofferenti psichici.
 
Un efferato omicida è responsabile delle proprie azioni, se era socialmente pericoloso perché non stava in galera? La colpa è della legge sulla non imputabilità dei sofferenti psichici che trasforma la patologia in reato da punire con qualcosa di peggio del carcere a vita.
Il collega stava curando per quanto possibile la psicosi non la volontà omicida. La volontà non è manipolabile. L'aggressività è una caratteristica umana che viene esaltata anche dal clima di esclusione sociale e dalla mitologia violenta della televisione.
 
D'altra parte quanti stalker, mafiosi, terroristi e omicidi sono stati liberati dai giudici senza che nessun giudice subisse alcun processo per i reati da questi commessi dopo la scarcerazione?

Togliamo subito la legge sulla non imputabilità dei sofferenti psichici e lasciamo gli assassini in prigione, qualunque sia la loro condizione psichica invece di farli uscire per buona condotta e cavilli legulei.
 
Ricordiamoci che tra questi cavilli c'è anche la simulazione di patologia psichiatrica! Invece finora non c'è stata nessuna reazione di psichiatri, Fnomceo o SSN... Questo è ancora più grave.
 
Manlio Converti
Psichiatra

22 novembre 2015
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lettere al direttore

lettere al direttore
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy