Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 19 AGOSTO 2019
Regioni e Asl
segui quotidianosanita.it

Lazio. Istituita task force per pagamento debiti oggetto di contenzioso

La struttura sarà guidata dal dal Sub commissario Renato Botti. La mission è quella di affrontare il contenzioso tra Regione e Asp, liquidando i crediti il prima possibile e tutti insieme, pagando immediatamente le sentenze passate in giudicato senza entrare nel merito.

15 LUG - Pagare i debiti del settore sanitario relativi a crediti, diretti o indiretti, che non sono stati ancora riconosciuti e che sono oggetto di contenzioso giudiziale. Questo l’intento della task force regionale istituita per smaltire l’emergenza straordinaria causata dai numerosi contenziosi che le aziende vantano nei confronti della Regione Lazio, evitando così l’insorgere di nuovi percorsi giudiziari.

“La difficoltà più grande – spiega il presidente Nicola Zingaretti – non è l’individuazione dei crediti certi ed esigibili, per i quali siamo intervenuti grazie al ricorso al Dl 35, e che abbiamo saldato alla data del 31 dicembre 2012, ma la quantificazione in termini finanziari delle pretese economiche ancora incerte, oggetto di controversie. Esse, infatti, rappresentano una vera e propria emergenza nazionale, poiché il mancato accertamento di tali crediti rende necessario far fronte a un disavanzo di cui non si può definire con certezza l’ammontare. Considerando che anche la Corte dei Conti ci ha richiesto un impegno specifico in questo senso, la Regione Lazio, oltre a mettere in campo nuova liquidità, attraverso la task force, intende mappare il contenzioso e comprendere anche le ragioni giuridiche e storiche dell’emergenza che si è creata in questi anni”.

 
La task force, coordinata dal Sub commissario Renato Botti, è composta dal responsabile della Cabina di regia, dal direttore della Direzione regionale Salute e da quello della direzione regionale Economica, bilancio e patrimonio, coadiuvati dall’avvocatura regionale e dai dirigenti competenti in base ai singoli casi. La mission è quella di affrontare il contenzioso tra Regione e Asp, liquidando i crediti il prima possibile e tutti insieme, pagando immediatamente le sentenze passate in giudicato senza entrare nel merito.

La task force individuerà le tipologie base di contenzioso e i criteri di soluzione applicabili alle diverse tipologie.In una fase successiva all’emergenza, si valuteranno eventuali responsabilità per evitare il ripetersi di casi simili. “L’obiettivo – conclude Zingaretti – è che la task force lavori per definire il piano dei pagamenti in attuazione del Dl 66. Questo organismo, dunque, rappresenta l’ennesima dimostrazione da parte della Regione di voler cambiare il volto della sanità laziale, partendo proprio dall’eliminazione dei debiti e dei contenziosi che si sono creati in passato e che gravano ancora sul nostro bilancio”.
 

15 luglio 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Regioni e Asl

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy