Quotidiano on line
di informazione sanitaria
21 APRILE 2019
Sardegna
segui quotidianosanita.it

Elezioni in Sardegna/1. Grillo: “I dati dicono che ci sono criticità. Adeguare rete ospedaliera e problemi sulla Asl unica”

Il Ministro alla vigilia del suo sbarco sull’isola a sostegno del candidato alla presidenza della Regione del M5S Francesco Desogus, fa un bilancio della situazione della sanità sarda. “In Sardegna ci sono criticità, lo dicono i dati”.

08 FEB - “La Regione deve ancora adeguare la rete ospedaliera e nell’isola restano molte criticità” tra cui i “problemi sull’Asl unica.In Sardegna ci sono criticità, lo dicono i dati. Anche sul contenimento del deficit la Regione ha avuto molte difficoltà, bisogna avere il coraggio di affrontare in modo strutturale la situazione per garantire sostenibilità al sistema”. A parlare è il Ministro della Salute, Giulia Grillo che in un’intervista all’Unione Sarda, in vista del suo sbarco sull’isola per sostenere il candidato M5S alle regionali Francesco Desogus, fa un bilancio della situazione della sanità sarda.
 
Primo punto il piano ospedaliero. “I nostri tecnici – afferma il Ministro - hanno evidenziato la necessità di contestualizzare le peculiarità orogeografiche dell'Isola. Solo così si possono programmare risposte efficaci a patologie tempo-dipendenti (come ictus e infarto). A me non risulta che dopo le osservazioni del ministero, avanzate prima del mio insediamento, la Regione abbia modificato lo schema nelle parti discordanti dal Dm 70. La domanda dunque andrebbe rivolta alla maggioranza che ha governato la Regione”.

 
Tema caldo anche quello dei punti nascita da chiudere come quello de La Maddalena. “Nella rete ospedaliera approvata in autonomia dalla Regione il punto nascita della Maddalena è stato sospeso e nessuna richiesta di deroga risulta al ministero. È un caso particolare perché è una piccola isola, con un presidio da meno di 50 parti l'anno. Su questi "casi tra i casi" c'è un ddl all'esame del Parlamento che riguarda le garanzie per le isole minori”.
 
Bocciata anche l’Asl unica che il M5S vuole abolire. “A me risulta che anche il candidato del centrosinistra voglia abolirla, benché sia proprio la sua parte politica ad averla istituita. Detto questo, in Italia sono poche le regioni che hanno adottato questa formula. Ogni realtà fa storia a sé e ogni modello punta a limitare gli sprechi. Non esiste un modello migliore degli altri a prescindere dal contesto. Ma se tutte le forze politiche e sociali, i cittadini e i professionisti si lamentano, evidentemente qualche problema c'è”.
 
Una battuta anche sul Mater Olbia. “A quanto ci risulta l'intero ospedale andrà a regime entro l'anno. Da quel momento si potrà valutare l'impatto sulla qualità dell'assistenza sanitaria in Sardegna”.
 
Non poteva mancare la questione della Peste suina. “Nell'ultimo anno il sistema di abbattimento e controllo ha dato risultati ottimi. Ho trovato una situazione migliorata, grazie all'impegno dei veterinari, del Corpo forestale, di Forestas e di una Regione che ha capito quanto danno economico ricadeva sulla filiera sarda. Quindi mi sono impegnata col ministero per fare tutto il possibile per accelerare le procedure con la Commissione europea. L'obiettivo è uscire dal divieto quanto prima. Siamo fiduciosi perché l'Ue ha capito che stiamo facendo le cose bene, e spero che l'economia sarda ne possa presto beneficiare. Abbiamo avuto la promessa di un'ispezione comunitaria appena sarà presentato il nuovo piano nazionale di eradicazione della peste suina africana, che sarà pronto in febbraio. Un'apertura importante, perché segna la volontà di riaprire il mercato quanto prima. Se necessario andrò a Bruxelles di persona per risolvere definitivamente la questione”.

08 febbraio 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Sardegna

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy