Quotidiano on line
di informazione sanitaria
20 AGOSTO 2017
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Tumori. Le donne più anziane con malattia parodontale sarebbero più a rischio

Chi soffre di gengiviti e parodontiti sarebbe più esposto al cancro, soprattutto quello all'esofago, ma anche alla colecisti, al polmone e al seno. Lo studio.

02 AGO - (Reuters Health) – Le donne più anziane che soffrono di malattie parodontali, come gengiviti e parodontiti, avrebbero il 14% di probabilità in più di sviluppare i tumori più comuni rispetto a chi ha un'ottima salute dentale. In particolare, il rischio maggiore sarebbe per il cancro dell'esofago, con una probabilità di soffrirne pari a tre volte di più. A dimostrarlo è stato uno studio guidato da Jean Wactawski-Wende, capo della School of Public Health and Health Professions alla Università di Buffalo, nello stato di New York. I risultati sono stati pubblicati sull'ultimo numero di Cancer Epidemiology, Biomarkers and Prevention.
 
La malattia parodontale nelle donne in postmenopausa sarebbe associata all'aumento del rischio di sviluppare un cancro anche tra chi non aveva mai fumato. A parte il tumore dell'esofago, queste donne avevano il 31% di probabilità in più di avere un tumore polmonare e il 73% di probabilità in più di avere tumore della colecisti, il 13% in più di avere un tumore del seno e il 23% di probabilità in più di sviluppare un melanoma.

 
Rispetto alle donne con una buona salute orale, le fumatrici e le ex fumatrici con le infezioni orali avevano circa il 20% in più di probabilità di sviluppare il cancro. Alcuni tumori, come il cancro del seno, quello ai polmoni e alla cistifellea, sono stati associati di più ai fumatori con infezioni alla bocca. Mentre altre forme neoplastiche, come il melanoma, erano più associate a donne con parodontiti, non fumatrici.
 
Per lo studio, i ricercatori hanno preso in considerazione 65.869 donne di età compresa tra i 54 e gli 86 anni che avevano partecipato a un'indagine condotta tra il 1999 e il 2003. Nel 2013, dopo un follow-up medio di più di otto anni, i ricercatori hanno identificato 7.149 casi di tumore.
 
Mentre non si conosce la causa di questa associazione, l'ipotesi è che i batteri si spostino dalla bocca ad altre parti del corpo, ha spiegato Wactawski-Wende, dove causerebbero infiammazione, che potrebbe aumentare, a sua volta, il rischio di cancro. “Sappiamo che le malattie parodontali possono portare a perdita di denti se non trattate e sono associate anche a diabete e ad altre malattie croniche – ha spiegato Wactawski-Wende -. In questo caso abbiamo trovato un'associazione con il cancro. E anche se non è certo, mantenere una buona igiene orale potrebbe aiutare a ridurre il rischio di sviluppare un cancro”.
 
Fonte: Cancer Epidemiology, Biomarkers & Prevention
 
Lisa Rapaport
 
(Versione italiana Quotidiano Sanità/ Popular Science)


 

02 agosto 2017
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

In redazione
Lucia Conti
Ester Maragò
Giovanni Rodriquez

Collaboratori
Eva Antoniotti (Ordini e professioni)
Gennaro Barbieri (Regioni)
Ivan Cavicchi (Editorialista)
Fabrizio Gianfrate (Editorialista)
Ettore Mautone (Campania)
Maria Rita Montebelli (Scienza)
Claudio Risso (Piemonte)
Edoardo Stucchi (Lombardia)
Vincino (Vignette)

Contatti
info@qsedizioni.it


Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy