Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 27 GENNNAIO 2020
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Cancro della pelle. Maggiori complicanze post-operatorie per fumatori

I fumatori – e, in misura minore, anche gli ex fumatori – vanno incontro a complicanze più gravi dopo un intervento chirurgico per la rimozione del cancro della pelle, come infezioni, coaguli o necrosi cutanea. Questo perché il fumo danneggia i piccoli vasi sanguigni, rallentando la guarigione degli organi

23 LUG - (Reuters Health) – Le complicanze dopo un intervento chirurgico per il cancro della pelle sono più comuni nei fumatori e negli ex fumatori. È quanto emerge da uno studio statunitense diretto da Ian Maher, professore di dermatologia presso l’Università del Minnesota e pubblicato online da JAMA Facial Plastic Surgery.
 
Lo studio
Maher e i suoi colleghi hanno valutato gli esiti di un intervento, la chirurgia micrografica di Mohs, in 1008 pazienti di cui 128 erano fumatori e 385 ex fumatori. In questo tipo d’intervento i chirurghi rimuovono il cancro della pelle, di solito a livello di collo o testa, e poi richiudono il sito usando un lembo di tessuto circostante o un innesto di pelle proveniente da un’altra area del corpo.

I fumatori avevano una probabilità nove volte maggiore rispetto ai non fumatori di complicanze post operatorie, come infezioni, coaguli, sanguinamento incontrollato o necrosi cutanea. Gli ex fumatori invece presentavano una probabilità di tre volte maggiore rispetto ai non fumatori.
È stato osservato anche rispetto ad altre procedure chirurgiche: fumare ha un effetto negativo sulla guarigione e sull’esito dell’intervento.


Per la prima volta i ricercatori hanno mostrato che lo stesso vale per la riparazione di ferite con lembi e innesti dopo la rimozione del cancro della pelle.
“Per una guarigione ottimale è necessaria una buona circolazione sanguigna”, spiega Maher. “Il fumo danneggia i piccoli vasi sanguigni di molti organi, inclusa la pelle, e in questo modo rallenta la guarigione e favorisce il rischio di complicanze come l’infezione”.

Complessivamente 41 partecipanti allo studio, quindi il 4,1%, hanno manifestato complicanze acute, inclusi 19 casi di infezione. Inoltre si sono registrati 10 casi di necrosi della pelle nella sede del lembo o del trapianto, 10 casi di deiscenza della ferita e 6 casi di coaguli o sanguinamento incontrollato. Alcuni pazienti hanno avuto più di una complicanza.

Fonte: JAMA Facial Plastic Surgery online

Lisa Rapaport

(Versione italiana per Quotidiano Sanità/Popular Science)

23 luglio 2019
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy