Quotidiano on line
di informazione sanitaria
19 MAGGIO 2019
Governo e Parlamento
segui quotidianosanita.it

Il nuovo Consiglio Superiore di Sanità. In tutto 66 membri. Solo 10 le donne. La lista completa

Alla lista diffusa ieri dal ministro Lorenzin, mancano infatti i cosiddetti "membri di diritto" come indicati dal Dpr del 2013. Tra i quali i Capi dipartimento e direttori generali del ministero, Presidenti degli ordini professionali, di Agenas, Centro nazionale sangue e Centro trapianti, Aifa e sanità militare. IL NUOVO CSS.

10 SET - Sono scesi da 47 a 40  i membri di nomina ministeriale del Css (in applicazione del Dpr 44/2013 per il riordino degli organi collegiali ed altri organismi operanti presso il Ministero della Salute).
 
Diciassette le conferme: Roberto Bernabei, Massimo Castagnaro, Bruno Dalla Piccola, Massimo Fini, Enrico Garaci, Silvio Garattini, Roberto Iadicicco, Giulio Maira, Anna Teresa Palamara, Giuseppe Paolisso, Fabio Pigozzi, Eleonora Porcu, Walter Ricciardi, Eugenio Santoro, Giovanni Simonetti, Mario Stirpe, Alberto Zangrillo.
 
Ventitre le nuove nomine e in tutto, solo tre le donne: Anna Teresa Palamara, Eleonora Porcu e Maria Cristina Messa (new entry). Calcolando anche le 7 donne presenti tra i membri di diritto (vedi sotto) il totale delle donne presenti in Css sale a 10, comunque sempre molto poche. Tra i nuovi membri nominati da Lorenzin l'ex sottosegretario alla Salute del Governo Monti Adelfio Elio CardinaleGianfranco Gensini, presidente della Siti e Giuseppe Novelli, presidente di Medicina a Tor Vergata. 

 
Aggiungendo ai 40 membri di nomina ministeriale quelli di "diritto" il Css raggiunge quota 66 membri.  Da notare però che il numero effettivo dei membri dovrebbe essere in realtà di 69. Mancano infatti all'appello due capo dipartimento del Ministero, la cui carica è ancora vacante, e poi c'è il caso del presidente del Comitato scientifico permanente del CCM, membro di diritto anch'esso, che però coincide con la figura del direttore generale della prevenzione del ministero della Salute anc'esso già in Css in quanto tale. 
 
Il 13 settembre vi sarà la prima riuinione dove verranno eletti il presidente, due vicepresidenti e i membri delle cinque sezioni in cui è articolato il Css.
 
 
Ai membri di nomina ministeriale si aggiungono i seguenti membri di diritto del Css, come previsto dallo stesso Dpr 44/2013:
 
I dirigenti generali preposti ai dipartimenti ed alle direzioni generali del Ministero della salute (3 capo dipartimento e 12 direttori generali):
 
- Dipartimento della sanità pubblica e dell'innovazioneCARICA VACANTE
 
- Dipartimento della programmazione e dell'ordinamento del SsnCARICA VACANTE
 
- Dipartimento della sanità pubblica veterinaria, della sicurezza alimentare e degli organi collegiali per la tutela della saluteROMANO MARABELLI
 
- Direzione generale della prevenzioneGIUSEPPE RUOCCO
 
- Direzione generale della programmazione sanitariaFRANCESCO BEVERE
 
- Direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinariGAETANA FERRI
 
- Direzione generale della ricerca sanitaria e biomedica e della vigilanza sugli entiMASSIMO CASCIELLO
 
- Direzione generale del sistema informativo e statistico sanitarioROSSANA UGENTI
 
- Direzione generale dei rapporti europei e internazionaliDANIELA RODRIGO
 
- Direzione generale delle professioni sanitarie e delle risorse umane del Servizio sanitario nazionaleGIOVANNI LEONARDI
 
- Direzione generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizioneSILVIO BORRELLO
 
- Direzione generale della comunicazione e delle relazioni istituzionali: MARIA LINETTI
 
- Direzione generale dei dispositivi medici, del servizio farmaceutico e della sicurezza delle cureMARCELLA MARLETTA
 
- Direzione generale degli organi collegiali per la tutela della saluteGIUSEPPE VIGGIANO
 
- Ufficio generale delle risorse, dell'organizzazione e del bilancioGIUSEPPE CELOTTO
 
E poi:
- il presidente dell'Istituto superiore di sanità (FABRIZIO OLEARI);
 
- i direttori del Centro nazionale sangue (GIULIO GRAZZINI) e del Centro nazionale trapianti (ALESSANDRO NANNI COSTA);
 
- il direttore dell'Agenzia per i servizi sanitari regionali (FULVIO MOIRANO);
 
- il direttore generale dell'Agenzia italiana del farmaco (LUCA PANI);
 
- l'Ispettore generale della sanità militare presso lo Stato Maggiore della difesa (FEDERICO MARMO); 
 
- il presidente del Comitato scientifico permanente del CCM (presieduto dal Direttore generale della Prevenzione sanitaria già membro di diritto);
 
- il presidente della Federazione nazionale  ordini medici chirurghi  e  odontoiatri  (FNOM  CeO) (AMEDEO BIANCO); 
 
- il  presidente della Federazione ordini farmacisti italiani (FOFI) (ANDREA MANDELLI); 
 
- il  presidente  della Federazione nazionale  collegi  infermieri  (IPASVI) (ANNALISA SILVESTRO); 
 
- il  presidente della Federazione nazionale collegi ostetriche (FNCO) (MIRIAM GUANA);
 
- il  presidente del Consiglio nazionale dell'Ordine degli psicologi (GIUSEPPE LUIGI PALMA),
 
 - il  presidente della Federazione nazionale ordini veterinari italiani (FNOVI) (GAETANO PENOCCHIO);
 
- il presidente della Federazione nazionale collegi tecnici sanitari di radiologia medica (F.N.C.P.T.S.R.M.) (ALESSANDRO BEUX). 

10 settembre 2013
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Governo e Parlamento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy