Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 14 OTTOBRE 2019
Veneto
segui quotidianosanita.it

Violenza contro le donne. A Venezia nasce il Gruppo che aiuta gli uomini a cambiare

Il GRU (Gruppo Responsabilità Uomini) nasce dalla collaborazione tra l’Ulss 3 Serenissima, il Comune di Noale e Cooperativa Iside. Per il Dg Dal Ben si interviene così “su un fronte cruciale”, attraverso “percorsi che non sono solo ‘difensivi’ e volti alla protezione della donna che subisce violenza, ma che cercano di incidere alla radice, modificando o arginando la diffusione di modelli familiari errati, con percorsi volti agli operatori, alla cittadinanza, ai giovani”.

03 OTT - Le donne che subiscono violenze domestiche in famiglia vanno protette anche, paradossalmente, aiutando l’uomo violento, se intende cambiare atteggiamento. Su questo presupposto nasce a Venezia un nuovo ed innovativo servizio, pensato proprio per gli uomini che vogliono porre fine ad atteggiamenti aggressivi nei confronti delle partner. Il gruppo che si occuperà di queste persone si chiama Gruppo Responsabilità Uomini (GRU).

Il servizio è stato pensato su due livelli: il primo step accoglierà quegli uomini che maltrattano le donne e che hanno intenzione di cambiare atteggiamento; il secondo step del servizio, riguarderà un percorso basato sul confronto e la riflessione delle cause della violenza.

Il gruppo di lavoro nasce dalla collaborazione tra l’Ulss 3 Serenissima, il Comune di Noale e Cooperativa Iside.

Con l’Amministrazione comunale di Noale, capofila del progetto, si inserisce nell’azione condotta dall’Azienda sanitaria veneziana in collaborazione con le istituzioni del territorio in materia di violenza di genere, e poggia sull’esperienza già maturata negli anni dai centri anti-violenza della Cooperativa Iside.


“Per contrastare la violenza – Giorgia Fontanella, Presidente della Cooperativa Iside – è necessario un intervento complesso che restituisca ad ognuno la responsabilità delle proprie azioni nelle relazioni maltrattanti. Cooperativa Iside attraverso GRU vuole perseguire questo obiettivo con i singoli, ma soprattutto ha l'intento di innescare cambiamenti collettivi senza mai discostarsi dalla Convenzione di Istanbul la cui priorità è il benessere della donna e dei minori”.

“Si allarga così ulteriormente – fa sapere il Direttore Generale Giuseppe Dal Ben – l’impegno dell’Ulss 3 Serenissima su un fronte cruciale, attraverso percorsi che non sono solo ‘difensivi’ e volti alla protezione della donna che subisce violenza, ma che cercano di incidere alla radice, modificando o arginando la diffusione di modelli familiari errati, con percorsi volti agli operatori, alla cittadinanza, ai giovani”.

Telefono oppure email per mettersi in contatto. Lo sportello d’accoglienza rivolto agli uomini maltrattanti è aperto ogni secondo e quarto lunedì del mese dalle 9.30 alle 13.30 presso il Distretto Socio Sanitario di via Tommaseo a Marghera e riceve su appuntamento. Chi intende contattare “GRU” può farlo scrivendo a gru@isidecoop.com, oppure telefonando ogni lunedì dalle 10.00 alle 13.00 al 370 3672646.

Endrius Salvalaggio

03 ottobre 2018
© Riproduzione riservata


Altri articoli in QS Veneto

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy