Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 20 SETTEMBRE 2021
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Legame tra sigarette elettroniche agli aromi ”ghiacciati” e dipendenza da nicotina nei giovani

di Lisa Rapaport

Gli aromi ghiacciati e fruttati per le sigarette elettroniche “spingono” i giovani fumatori a un maggior rischio di dipendenza da nicotina. “Quando i giovani utilizzano sigarette elettroniche con aromi ghiacciati, la combinazione di aromi fruttati/dolci con le sensazioni di fresco potrebbe essere particolarmente attraenti, promuovere un’inalazione più profonda e incoraggiare l’uso continuo”, dice l’autore principale dello studio Adam Levanthal, direttore della University of Southern California Institute for Addiction Science di Los Angeles

18 GIU - (Reuters Health) – I giovani che fumano sigarette elettroniche con aromi ghiacciati e fruttati come mirtillo ghiacciato e melone ghiacciato potrebbero essere esposti a un maggior rischio di dipendenza da nicotina rispetto a chi preferisce altri aromi. E’ quanto emerge da uno studio condotto in USA.
 
I ricercatori hanno esaminato i dati relativi a 344 giovani (età media 21,2 anni) di Los Angeles, California, che hanno completato questionari online da maggio ad agosto 2020 e hanno riferito di aver fumato sigarette elettroniche nei 30 giorni precedenti all’indagine.
 
Nel complesso, il 48,8% dei fumatori di sigarette elettroniche ha segnalato con maggiore frequenza l’uso dei cosiddetti aromi ghiacciati, mentre altri hanno riferito di preferire aromi fruttati e dolci (33,7%) o aromi al mentolo e alla menta (17,4%).
 
I partecipanti che usavano aromi ghiacciati hanno segnalato di aver fumato di più negli ultimi 30 giorni rispetto a quelli che utilizzavano principalmente aromi al mentolo o alla menta (b=4,4) e aromi fruttati o dolci (b=3,6). La preferenza di sigarette elettroniche agli aromi ghiacciati si associava anche a un maggior numero di episodi giornalieri di vaping rispetto alla propensione per aromi fruttati o dolci (b=2,4).

 
Una preferenza per gli aromi ghiacciati si correlava anche a maggiori probabilità di aver fumato le sigarette tradizionali negli ultimi 30 giorni rispetto ai vaper che preferivano aromi al mentolo o alla menta (odds ratio 2,7) e a maggiori probabilità di dipendenza da vaping rispetto a chi preferiva gli aromi fruttati o dolci (OR 2,6).
 
“Quando i giovani utilizzano sigarette elettroniche con aromi ghiacciati, la combinazione di aromi fruttati/dolci con le sensazioni di fresco potrebbe essere particolarmente attraenti, promuovere un’inalazione più profonda e incoraggiare l’uso continuo”, dice l’autore principale dello studio Adam Levanthal, direttore della University of Southern California Institute for Addiction Science di Los Angeles.
 
Fonte: Tobacco Control
Lisa Rapaport
(Versione Italiana Quotidiano Sanità/Popular Science)

 

18 giugno 2021
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Presidente e AD
Vincenzo Coluccia

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy