Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Mercoledì 16 OTTOBRE 2019
Lettere al direttore
segui quotidianosanita.it

Per migliorare il rapporto medici-infermieri servono fatti, non parole

11 APR - Gentile Direttore,
sono un’assidua lettrice di Quotidiano Sanità, perché operando da ormai 40 anni presso una struttura ospedaliera reputo questa specifica fonte di informazione molto utile, sia in qualità di dipendente che come utente.

Mi ha particolarmente colpito l'articolo sui sondaggi relativi ai rapporti professionali che intercorrono tra medici ed infermieri, lavoro sinergico di determinante importanza.

Oltre ad avere una personale opinione sul fenomeno espresso, vorrei azzardare una proposta: formalizzare le affermazioni, fatti e non parole. Porto un esempio: non solo redigere, ma applicare effettivamente una procedura che preveda la rilevazione della, seppur supposta, non conformità da analizzare. Naturalmente scritta, firmata, verbalizzata e con relativa documentata presa in carico del responsabile preposto.

Questa formalizzazione di rintracciabilità farà sì che tutti gli attori coinvolti, per evitare futuri, incresciosi ed inequivocabili coinvolgimenti, presteranno più attenzione ai suggerimenti. Naturalmente scaturiti con democratici incontri e non scontri professionali.


Nadia Negri   

11 aprile 2012
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Lettere al direttore

lettere al direttore
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy