Quotidiano on line
di informazione sanitaria
Lunedì 24 GIUGNO 2019
Scienza e Farmaci
segui quotidianosanita.it

Aifa: in farmacia il 'bugiardino' sempre aggiornato. E così si eviterà di buttare più di 10 milioni di confezioni di farmaci all'anno

Dal 3 giugno ogni modifica delle informazioni contenute nei fogli illustrativi dei medicinali sarà prontamente stampata e inviata a tutte le farmacie, parafarmacie e corner Gdo. Ancora prima che siano inserite ufficialmente all’interno della confezione del farmaco. Nel 2012 oltre 10,3 milioni di confezioni integre di farmaci sono state distrutte perché il 'bugiardino' non era aggiornato.

07 MAG - Garantire più sicurezza al cittadino, evitare lo spreco di interi lotti di farmaci perfettamente integri e quindi sicuri ed efficaci, assicurare la continuità terapeutica che poteva essere a rischio in caso di non perfetto allineamento tra il ritiro dei lotti e la fornitura di quelli con Foglio Illustrativo aggiornato. Sono questi, secondo il direttore generale dell'Aifa, Luca Pani, alcuni dei vantaggi della nuova Banca Dati Farmaci sempre aggiornata e dell'aggiornamento continuo, in famacia, dei foglietti illustrativi dei farmaci, prontamente consegnati al cittadino al momento dell'acquisto e contenenti le informazioni inerenti le eventuali, recenti modifiche apportate al foglio illustrativo del farmaco prima ancora che tali modifiche siano inserite ufficialmente all'interno della confezione del farmaco.

Dal 3 giugno 2014, infatti, in tutte le farmacie, parafarmacie e corner della grande distribuzione (GDO) nazionali, il cittadino che acquista un farmaco su cui è intervenuta una recente modifica delle informazioni di sicurezza del Foglio Illustrativo (non ancora riportata nel documento all’interno della confezione) riceverà dal farmacista il Foglio Illustrativo aggiornato, approvato dall’Agenzia Italiana del Farmaco.


A disciplinare le modalità di attuazione del nuovo servizio, introdotto con un emendamento presentato dal presidente della Fofi e senatore di Forza Italia, Andrea Mandelli, all'art. 44 del Decreto del Fare (n. 69 del 21 giugno 2013, convertito nella Legge 9 agosto 2013, n. 98) è stata la Determina Aifa N. 371 “Criteri per l’applicazione delle disposizioni relative allo smaltimento delle scorte dei medicinali”, pubblicata in Gazzetta Ufficiale lo scorso 3 maggio, che prevede la consegna al cittadino da parte dei farmacisti del Foglio Illustrativo aggiornato e consente alle farmacie e agli altri esercizi abilitati alla vendita di farmaci (corner GDO e parafarmacie) di dispensare fino a esaurimento le scorte, anche quando siano intervenute modifiche del Foglio Illustrativo.

"Ogni anno - spiega l'Aifa in una nota - sono migliaia le variazioni dei Fogli Illustrativi approvate dall’Aifa (oltre 5.000 nel solo 2013) che devono essere riportate nei nuovi lotti dei medicinali. Può trattarsi di aspetti di natura amministrativa, che non hanno alcun impatto sulla salute dei cittadini, ma anche di nuove evidenze scaturite dalla pratica clinica o da recenti studi. In questi casi, le aziende titolari dell’Autorizzazione all’Immissione in Commercio (AIC) erano tenute fino a oggi al ritiro e alla sostituzione dei lotti contenenti i Fogli Illustrativi non aggiornati, che andavano distrutti con conseguente spreco di farmaci perfettamente integri e sicuri (poiché non è consentito aprire e manomettere la confezione del medicinale) e inevitabile impatto sull’ambiente". Solo nel 2012, riferisce l'Aifa sulla base di dati Assinde e Assogenerici, il numero delle confezioni avviate a distruzione è stato pari a 10.342.078.

Il farmacista consegnerà il Foglio Illustrativo aggiornato al cittadino al momento dell’acquisto e potrà fornirgli le necessarie informazioni. "Si eviterà così - spiega l'Aifa - l’apertura e la manomissione della confezione del medicinale e, al contempo, si ridurranno i rischi di carenze temporanee e di approvvigionamento, garantendo la continuità terapeutica".

"La modalità operativa - sottolinea infine l'Aifa - è estremamente innovativa (l’Italia è il primo paese della Comunità Europea a implementarla) ed è stata concordata dall’AIFA con le rappresentanze delle Aziende e delle Associazioni dei Farmacisti ed è stata preventivamente comunicata ai Medici e alle Associazioni di pazienti e consumatori".
 
Nel corso della presentazione dell’iniziativa che il presidente dell’Aifa, Sergio Pecorelli, ha definito “mattina di festa” in quanto la “determina Aifa comporta una piccola rivoluzione che i farmacisti aspettavano da tanto tempo”, il sottosegretario alla Salute, Vito De Filippo, ha aggiunto che “sì, è una rivoluzione”, anche perché eviterà sprechi, sottolineando come “l’iniziativa si inserisce nella scia della spending review” da tenere sempre presente “per le difficoltà in cui versa il Paese e dalle quali dobbiamo uscire”. Apprezzabile per De Filippo anche il fatto “che tutti gli attori della filiera, forse per la prima volta, hanno collaborato arrivando così a raggiungere un risultato veramente importante”.
 
Un ringraziamento al precedente ministro della Salute, Renato Balduzzi, lo ha fatto Luca Pani, “perché – ha detto il Dg Aifa – ha fortemente voluto questa norma, che non è stata facile da realizzare. Possiamo considerarla parte di una serie di iniziative cominciate a novembre con la presentazione della Banca Dati Aifa”. Pani ha ribadito con orgoglio come l’Italia e dunque l’Aifa “sia la prima in Europa a fare una cosa del genere”.
 
“Gran bella giornata” anche per Anna Rosa Racca, presidente di Federfarma, che ha voluto ringraziare tutti e da titolare di farmacia ha ribadito “ce l’abbiamo fatta. Mi veniva da piangere quando dovevamo buttare i farmaci magari per una virgola cambiata nel foglietto illustrativo, specie quelle volte in cui non avevamo nell’immediato i lotti sostitutivi. Questa iniziativa – ha concluso – aumenta il ruolo di vicinanza tra il farmacista e il cittadino”. 

07 maggio 2014
© Riproduzione riservata


Altri articoli in Scienza e Farmaci

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWS LETTER
Ogni giorno sulla tua mail tutte le notizie di Quotidiano Sanità.

gli speciali
iPiùLetti [7 giorni] [30 giorni]
1  
2  
3  
4  
5  
6  
7  
8  
9  
10  
Quotidianosanità.it
Quotidiano online
d'informazione sanitaria.
QS Edizioni srl
P.I. 12298601001

Via Boncompagni, 16
00187 - Roma

Via Vittore Carpaccio, 18
00147 Roma (RM)


Direttore responsabile
Cesare Fassari

Direttore editoriale
Francesco Maria Avitto

Direttore generale
Ernesto Rodriquez

Redazione
Tel (+39) 06.59.44.62.23
Tel (+39) 06.59.44.62.26
Fax (+39) 06.59.44.62.28
redazione@qsedizioni.it

Pubblicità
Tel. (+39) 06.89.27.28.41
commerciale@qsedizioni.it

Copyright 2013 © QS Edizioni srl. Tutti i diritti sono riservati
- P.I. 12298601001
- iscrizione al ROC n. 23387
- iscrizione Tribunale di Roma n. 115/3013 del 22/05/2013

Riproduzione riservata.
Policy privacy